Almeno 8 occasioni da gol per l'Atalanta, che non va oltre lo 0-0 contro un gagliardo Empoli. Dragowski carta moschicida

LE FORMAZIONI - Atalanta titolare, a parte Gosens che prende il posto di Castagne sulla sinistra, mentre Mancini va a fare il centrale per Toloi infortunato. Solito tridente, con Zapata-Gomez-Ilicic. Invece Andreazzoli, che deve fare a meno di Maietta e Silvestre, si affida a Nikolaou, alla prima da titolare in A. Antonelli sull'out di sinistra, centrocampo titolare, in avanti il punto di riferimento è Caputo.

SUBITO OCCASIONI - Il primo squillo è dell'Empoli, con Diego Farias che va veloce sulla sinistra, ingaggiando un duello poi vinto contro Palomino: interno destro del brasiliano che viene raggiunto però dal guantone di Gollini. Gomez invece salta l'avversario e scarica verso la porta, ma Dragowski disinnesca facile. I nerazzurri crescono e impongono l'1 contro 1 perenne, mettendo in difficoltà la retroguardia toscana: Gomez inventa per Ilicic che serve dentro Hateboer, ma da due passi il suo colpo di testa finisce alto.

FORT EMPOLI - L'impressione è che però l'undici di Andreazzoli sia ben messo in campo, mentre Zapata soffre di qualche problema nella rapidità. Così il tentativo arriva dalla distanza, con De Roon a filo d'erba. Triplo pericolo al minuto 26: Freuler buca l'area dopo un tacco di Ilicic, prima viene murato da Dragowski, poi da un difensore, infine Zapata non riesce a ribadire in rete. Allarme rosso, dunque, ma Empoli che si salva anche dopo, quando Ilicic salta dritto Di Lorenzo ma poi sparacchia sul portiere polacco. Infine Mancini, di testa, anticipa Veseli ma non manda in rete. Anche sfortunato l'Empoli: al tredicesimo entra Pasqual per Antonini, al quarantunesimo Oberlin rileva Farias. Per il resto il fortino resiste, almeno per la prima frazione: 0-0.

DRAGOWSKI PARA TUTTO - L'Atalanta prova ad aprire l'ostrica, ma Hateboer non ha la vena dei giorni migliori e sul cross di Gomez spedisce in Curva Nord. Zapata squilla e passa su Nikolaou, ma Dragowski risponde sempre presente, aiutato da Veseli nel disimpegno. Una fotocopia dell'intervento che, poco più tardi, svolge su Hateboer, sebbene stavolta di piede. Il portiere polacco va giù anche su Hateboer prima, Masiello poi: in particolare quello con l'olandese è un duello sempre vinto dall'estremo difensore. Sul finire di quarto d'ora è Zapata, da un metro, a spedire fuori di testa su assist meraviglioso di Gomez.

COPENAGHEMPOLI - Con i minuti che passa l'assedio continua, con Dragowski ultimo ad arrendersi. Come contro il Copenaghen, l'Atalanta paga le tante occasioni sbagliate, arrivando tre quarti di partita ancora con risultato a occhiali, quasi incredibile. Come è poco realistico l'effetto preso dalla rovesciata di Mancini, che finisce a lato dopo essere diretta all'angolino più lontano. Zapata, in serata no, non arriva sul cross di Hateboer, poi invece di servire Ilicic alle sue spalle manda alto.

RISCHIO BEFFA - A otto dalla fine Di Lorenzo ha la palla per l'impensabile 0-1, dopo una carambola in area procurata da una scivolata di Gomez, ma il difensore sbaglia completamente l'impatto con il pallone. Poi negli ultimi minuti Barrow crea, Mancini rifinisce e Dragowski dice di no. Ilicic idem, ma in bagher pallavolistico il polacco smorza Ilicic. Alla fine è zero a zero, in maniera quasi imponderabile, come contro il Copenaghen ad agosto.

ATALANTA-EMPOLI 0-0

Atalanta (3-4-1-2) Gollini; Masiello, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (dal 60' Castagne); Gomez; Ilicic, Zapata (dall'82 Barrow).

Empoli (3-5-2) Dragowski; Veseli, Nikolaou (dal 79' Rasmussen), Dell’Orco; Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic, Antonelli (dal 13' Pasqual); Farias (dal 41' Oberlin), Caputo.

Sezione: Copertina / Data: Lun 15 Aprile 2019 alle 23:00 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture