Caldara: "Juve? Andrò sapendo che devo migliorare, sono determinato"

05.02.2018 11:02 di Redazione TA Twitter:   articolo letto 1661 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Caldara: "Juve? Andrò sapendo che devo migliorare, sono determinato"

Mattia Caldara, difensore dell'Atalanta, è intervenuto ai microfoni di Radio anch'io sport su Rai Radio 1. Queste alcune battute: "Il paragone con Scirea? Ovviamente ne vado orgoglioso, ma è un mostro sacro del calcio italiano, io spero di fare anche solo la metà della sua carriera, devo ancora migliorare tantissimo per arrivare a quei livelli. Nesta? Mi riconosco molto in lui, mi piaceva l'eleganza, ma non mi voglio certo paragonare. Una sorpresa da Di Biagio per le prossime convocazioni della Nazionale maggiore? Io devo lavorare per fare bene con l'Atalanta, se Di Biagio dovesse convocarmi ne sarei molto orgoglioso. Sta a me dimostrare sul campo il mio valore e tutto verrà di conseguenza. Se sono disposto a fare un po' di panchina dal prossimo anno alla Juventus come Rugani o se invece ho ricevuto rassicurazioni sull'essere subito titolare? Io devo andare a Torino con la consapevolezza che devo migliorare e copiare da giocatori come Barzagli e Chiellini che hanno fatto la storia. Ci vorrà un po' di tempo per adattarmi ma sono determinato.

Come sto fisicamente? Spero di risolvere i problemi prima possibile, ieri è stata una grande vittoria di squadra e anche quest'anno ce le giocheremo fino all'ultimo per portare l'Atalanta in Europa. A Torino per la Coppa Italia? Il mister ci dice sempre che dobbiamo giocare per vincere, anche se là è sempre complicato, ma possiamo fare una buona partita e proveremo a mettere in difficoltà la Juventus.

La scelta di Gagliardini di andare subito all'Inter? Secondo a me ha dimostrato all'Atalanta di essere un grande giocatore, secondo meritava di andare all'Inter. Adesso non passa un buon momento ma il futuro dell'Italia passerà anche da lui. Credo che abbia fatto la scelta migliore".