Gian Piero Gasperini sta vivendo il momento migliore della sua carriera. Dopo il quarto posto di due anni fa, il tecnico nerazzurro vuole bissare in questa stagione. A cinque partite dal termine e con un trend totalmente positivo rispetto al Milan, il tecnico riuscirebbe laddove ha fallito con il Genoa, dieci anni fa, quando in avanti aveva Milito e non Duvan Zapata. Sarebbe qualcosa di storico per Bergamo, tanto da indurre i Percassi a blindarlo con un nuovo contratto. D'altro canto nelle scorse settimane i dirigenti nerazzurri lo hanno già spiegato: Gasperini non va da nessuna parte, nemmeno se chiamano le big.

Le dichiarazioni si devono però scontrare anche con l'idea di poter misurarsi con un palcoscenico da grande squadra. La Roma lo ha chiamato, lui ha risposto picche con riserva: insomma, se fosse la prima scelta potrebbe anche acconsentire ad andare nella Capitale. Altrimenti preferisce crescere come la sua Atalanta. Discorso diverso, ovviamente, per il Milan. L'idea di Elliott di tornare a vincere, con investimenti congrui, si sposerebbe perfettamente con l'ambizione dell'allenatore che, da par suo, ritroverebbe Conti e Kessie, oltre a Caldara. Una buona base da cui ripartire per sperare di scalare la vetta. Tutto questo quarto posto permettendo.

Sezione: Altre news / Data: Mer 24 Aprile 2019 alle 00:30 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print