Top Donnarumma, male Pasalic. Le pagelle del Milan

 di Redazione TA Twitter:   articolo letto 1689 volte
Fonte: Milannews.it
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Top Donnarumma, male Pasalic. Le pagelle del Milan

Donnarumma 6,5: strepitoso su Gomez nell’azione antecedente il gol di Conti nella quale, forse, avrebbe potuto fare meglio sul cross di Spinazzola che respinge un po’ male. Nel secondo tempo va in iperestensione, con il braccio destro, per togliere dall’angolino un destro violento e preciso di Kessié.

Gomez 5: Papu Gomez, quando lo punta, non gliela fa mai vedere. Preso d’infilata de Spinazzola che mette il turbo e lo brucia nell’azione che porta al gol del vantaggio di Conti. Con i piedi non è proprio nobile.

Zapata 6: concorso di colpa con Romagnoli sul gol di Conti, visto che sono loro due a farsi uccellare dal laterale di Gasperini. Ma nel complesso regge bene botta con Petagna e, nel secondo tempo, tiene alla larga gli avanti avversari.

Romagnoli 6: la macchia, in condominio con Zapata, è quel “vai tu che vado io” col colombiano sul gol di Conti. Però palla al piede è decisamente un’altra cosa con lui. Recupera il pallone da cui nasce l'azione del pareggio.

Kucka 5: schierato come quinto di centrocampo, non spinge e non copre. Partecipa con colpevole presenza alla banda del buco in occasione del gol di Conti, perdendo il taglio di Spinazzola. Impalpabile. (dal 58’ Bacca 5: meno male che Montella lo aveva visto arrabbiato. Più che incarognito, sembra depresso).

Suso 5,5: da mezz’ala alterna cose buone a cose meno felici. Si prende un giallo pesantissimo, che gli farà saltare il Bologna.

Montolivo 6: ritorna titolare dopo 7 mesi e lo fa nella partita più difficile di questo momento di stagione. Non illumina, ma interdice bene in mezzo. A volte sbaglia qualche apertura, ma tiene bene botta al rientro.

Pasalic 5: il suo peccato mortale è quella palla che, all’alba del secondo tempo, non riesce a mettere alle spalle di Berisha, nonostante sia tutto solo. Sfiora il gol di testa, ma Freuler e Cristante lo sovrastano sempre. (dal 78’ Bertolacci sv: entra nell'azione del pari).

De Sciglio 6: per la prima volta, in rossonero, gioca come in nazionale. In ossequio al canovaccio della partita, rimane in copertura. Poi spinge anche, ma gli manca sempre un po’ di verve per chiudere meglio determinate azioni. Esce infortunato (dal 90’ Vangioni sv)

Deulofeu 6: trova il gol del pareggio in maniera anche fortuita, visto che il tiro è deviato in maniera decisiva da Masiello. Fa grande fatica da seconda punta, meglio quando torna nella sua comfort zone, ovvero sull’esterno.

Lapadula 6: corre, corre, corre e corre. Ma nella zona calda non c’è quasi mai. Tuttavia ha la lucidità di trovare l’apertura vincente nell’azione che porta Deulofeu al gol del pareggio.