Alla viglia del match di domani sera contro l'Atalanta è intervenuto in conferenza stampa il tecnico rosanero Roberto De Zerbi, ecco quanto raccoloto da TuttoPalermo.net: "La partita di domani dobbiamo prenderla come una finale. Una sfida difficile, perché viene dopo tre giorni dall'ultima partita e perché dopo tre giorni ne avremo un'altra. Domenica abbiamo giocato bene, soprattutto nel secondo tempo dove abbiamo tenuto meglio la palla. Peccato solo che abbiamo fatto un punto mentre potevano essere tre. L'Atalanta ha vinto meritatamente in casa contro il Torino. Troveremo un ambiente totalmente diverso rispettoa Pescara. Abbiamo ancora due, tre infortunati. Come squadra stiamo comunque cercando di migliorare. Serve tempo ai giocatori per assimilare le mie idee, ma serve soprattutto entusiasmo. Ci ha fatto piacere che il Presidente sia venuto a trovarci, abbiamo parlato della partita e della situazione di alcuni infortunati. Dobbiamo crederci, alla fine abbiamo anche giocatori di qualità e possiamo far bene".

De Zerbi ha parlato nello specifico di Ilija Nestorovski: "Anche lui è un giocatore di qualità e deve completarsi. Così come la squadra deve aiutarlo, lui deve mettersi a disposizione per la squadra, per attaccare la profondità anche spalle alla porta. Oltre, ovviamente, a mettere in campo le sue qualità da goleador".

Il tecnico rosanero ha infine parlato del rapporto con i tifosi e del prossimo impegno contro la Juventus: "Non sono abituato a fare proclami. Mi piacerebbe legare nuovamente la tifoseria alla squadra, anche se capisco perché si sia distaccata. Uno degli obiettivi che mi piacerebbe raggiungere è far tornare l'entusiasmo alla gente. Per quanto riguarda la prossima partita con la Juventus in questo momento non mi interessa, non voglio pensarci".

Sezione: L'avversario / Data: Mar 20 Settembre 2016 alle 21:00 / articolo letto 1394 volte
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com.