Intrattenutosi nella sala stampa dell'Atleti Azzurri d'Italia, mister Roberto D'Aversa ha così analizzato il ko di Bergamo: "Il risultato finale, secondo me, non rispecchia l'andamento della gara, perché per 60'-65' abbiamo tenuto testa ad una squadra molto forte fisicamente che ha anche qualità. Laddove non si concretizza e si concedono certi gol, poi diventa tutto più difficile contro una squadra così forte ed organizzata. Il rammarico è che abbiamo subito gol proprio nel nostro miglior momento. Peraltro per una nostra ingenuità, più che per merito dell'avversario. In ogni caso sotto l'aspetto dell'impegno, non posso rimproverare nulla ai ragazzi".

Nel primo tempo c'è stato un grande equilibrio, nella ripresa c'è stato un calo da parte vostra.
"Secondo me a livello mentale abbiamo un po' patito lo svantaggio. Ad inizio ripresa abbiamo fatto anche meglio rispetto al primo tempo, ma non abbiamo concretizzato le occasioni: in Serie A bisogna essere cinici. Loro sono stati più bravi di noi a portare a casa il risultato per volontà: il dispiacere è per quello".

Gervinho ha giocato l'intero incontro.
"Prima di fare l'ultimo cambio, avevo pensato di preservarlo per non rischiare altri infortuni. Ma nel momento in cui mi ha detto di stare bene, ho pensato di dargli continuità e minutaggio. Del resto domenica abbiamo un'altra partita molto importante. Anche Ciciretti ha bisogno di minutaggio per ritrovare fiducia in se stesso e cercare di dimostrare il giocatore che è".

Che differenze ci sono tra la partita con la Lazio e quella con l'Atalanta?
"Sono entrambe forti. La Lazio l'anno scorso ha sfiorato la qualificazione in Champions, mentre l'Atalanta si è guadagnata la possibilità di giocare i preliminari di Europa League. Credo che oggi si sia fatto un po' meglio rispetto a domenica scorsa: con la Lazio siamo stati un po' troppo rinunciatari e abbiamo sbagliato troppo tecnicamente. Oggi abbiamo creato diverse occasioni, ma abbiamo perso addirittura 3-0: chi non ha visto la partita penserà ad una gara senza storia, ma in realtà per 60'-65' la partita è stata in equilibrio".

Oggi l'atteggiamento è stato quello giusto.
"Sì, non posso rimproverare nulla ai miei, hanno dato tutto".

Altra nota positiva è il rientro di Scozzarella.
"Sì, soprattutto in questo periodo in cui facciamo sempre la conta riguardo agli indisponibili

Ha inciso il campo pesante sulla prova dei giocatori più tecnici?
"Penso non abbia influito il campo pesante: in questo tipo di situazioni, secondo me, la qualità viene fuori ancora di più".

Il primo gol nerazzurro è stato un po' fortunoso. E poi dicono che D'Aversa è fortunato...
"Ogni settimana siam qui a fare la lista degli infortunati, quindi già questo dovrebbe far capire che tutta questa fortuna non ce l'ho. In ogni caso ho già detto ai ragazzi di non pensare che l'episodio del primo gol sia dipeso dalla sfortuna, commetterebbero un errore. Ultimamente sto ricevendo più complimenti che risultati: quindi preferirei ricevere più critiche e ottenere più risultati positivi. In questi giorni dobbiamo resettare tutto, riflettere sulle ultime gare e ripartire più carichi di prima, anche perché la partita di domenica è fondamentale per noi“.

Sezione: Altre news / Data: Dom 28 Ottobre 2018 alle 11:00 / articolo letto 627 volte / Fonte: Parmalive.com
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta