Il campionato italiano ha già trovato la nuova Atalanta? Forse è presto per dirlo, ma i risultati ottenuti fino a questo momento dall'Hellas Verona sono emblematici e raccontano la grandissima stagione della squadra di Ivan Juric, vera sorpresa della Serie A 2019-20. Alzi la mano chi, a inizio stagione, avrebbe mai potuto immaginare che a questo punto l'Hellas sarebbe stata in lotta per un posto in Europa. Il sesto posto attuale non era nemmeno lontanamente immaginabile, probabilmente nemmeno nei sogni più arditi del presidente Setti.
Sogni e programmazione - Otto risultati utili consecutivi, tre partite difficilissime nell'arco di una settimana, contro avversari che sulla carta, ad agosto, sembravano nettamente più forti. Invece, i gialloblù hanno dato filo da torcere a Milan, Lazio e Juventus, conquistando cinque punti e togliendosi la soddisfazione di ottenere la posta piena in palio con i campioni in carica. Una vittoria arrivata, ancora una volta, grazie a un impianto di gioco collaudato, in cui tutti recitano alla perfezione il proprio spartito. Ritmi forsennati, difesa alta, nessun punto di riferimento offensivo e tanti singoli (carneadi, scarti o esordienti) capaci di esaltarsi ed esaltare una piazza che, dopo anni di anonimato e risultati altalenanti, è tornata nei piani alti del calcio nostrano. Con la speranza che questo entusiasmo non svanisca troppo in fretta; Juric dovrà essere bravo a mantenere alta la concentrazione, la società a programmare il futuro con la stessa intelligenza.

Sezione: Altre news / Data: Dom 9 Febbraio 2020 alle 07:26
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print