Altro giro al Dall'Ara, che domenica sera è stato strepitoso nel debutto contro la Spagna, tanto da ricevere anche i ringraziamenti della Roja. L'Italia sarà impegnata ancora a Bologna questa sera e di fronte stavolta ci sarà la Polonia, nel match valevole per l'Europeo Under 21. Si gioca in casa e le ambizioni sono altissime per gli azzurri. Vincere la seconda partita del girone sarebbe ancor più importante, allora l'appuntamento di stasera diventa davvero imperdibile.

COME ARRIVA L'ITALIA U21 - La prova di forza data dall'Italia nell'esordio europeo con la Spagna è un segnale chiaro a tutta la competizione: per il trionfo finali ci siamo anche noi. Vincere in rimonta, poi, ti dà anche una spinta in più. Fiducia, consapevolezza dei propri mezzi. "Pensiamo alla prossima, che sarà ancor più importante", ha dichiarato Federico Chiesa a caldo, domenica sera stesso, perché andare a battere la Polonia vorrebbe dire praticamente strappare un pass per gli ottavi di finale o quasi, in un girone che sulla carta è di ferro. Per continuare a volare, Gigi Di Biagio ha in mente qualche cambio, soprattutto perché dalla sfida con la Spagna qualcuno è uscito malconcio (fra tutti quelli di Zaniolo, Kean, Calabresi, Dimarco, Bonifazi...), sebbene tutti abbiano più o meno recuperato. I dubbi sono ancora molti. Più che probabile, a questo punto, un possibile spazio dal 1' per Orsolini, Cutrone e Bastoni‬ (inizialmente in panchina nel match d'esordio contro la Spagna). L'esterno del Bologna dovrebbe esser preferito a Zaniolo, l'attaccante a Kean e il difensore a Bonifazi, ma comunque sono da mantenere aperti i ballottaggi. Dubbi anche sulle fasce: Pezzella e Adjapong insidiano Dimarco e Calabresi. Per il resto conferme: da Meret e Barella e Pellegrini, fino ad arrivare alla stella Chiesa.

COME ARRIVA LA POLONIA U21 - Un risultato inaspettato all'esordio ha fatto della Polonia attualmente la principale antagonista dell'Italia verso il prossimo turno dell'Europeo. Il 3-2 rifilato al Belgio la scorsa settimana ha proiettato Kownacki e compagni al primo posto insieme agli azzurri, questa gara diventa uno scontro diretto. Tanti bei talenti ha messo in mostra la selezione di Michniewicz, proprio a cominciare dall'ex Samp, passando per Szymanski e Jagiello. Tutti confermati verosimilmente per il match di stasera. Il commisario tecnico polacco, infatti, non dovrebbe effettuare cambiamenti. Modulo speculare, 4-3-3, con Fila e Pestka sulle corsie di difesa, ma soprattutto il trio in mediana molto interessante formato da Jagiello, Dziczek e Zurkowski.

PROBABILI FORMAZIONI:

ITALIA U21 (4-3-3): Meret; Calabresi; G. Mancini, Bastoni, Dimarco; Barella, Mandragora, Lo. Pellegrini; Orsolini, Cutrone, Chiesa. A disposizione: Audero, Montipò, Adjapong, Bonifazi, Romagna, Pezzella, Locatelli, Tonali, Murgia, F. Bonazzoli Kean. CT: Luigi Di Biagio

POLONIA U21 (4-3-3): Grabara; Fila, Wieteska, Bielik, Pestka; Jagiello, Dziczek, Zurkowski; Michalak, Kownacki, Szymanski. A disposizione: Lis, Loska, Gumny, Bochniewicz, Jonczy, Piotrowski, Placheta, Jozwiak, Wdowiak, Buksa, Swiderski, Tomczyk. CT: Czeslaw Michniewicz

Sezione: Altre news / Data: Mer 19 Giugno 2019 alle 10:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print