E' la squadra del momento e il suo presidente ne è molto orgoglioso. Il numero uno dell'Atalanta Antonio Percassi infatti, in un'intervista concessa a La Gazzetta dello Sport ha detto: "Sono ancora felicemente sotto shock. Battere la Juve è qualcosa di straordinario, inaspettato, quasi inverosimile. Si rifaranno vincendo il campionato e la Champions, è arrivato il loro momento. E poi... La solita notte insonne, avrò chiuso gli occhi al massimo due ore. Pensavo e ripensavo alla partita: Gasperini e i ragazzi hanno centrato un risultato incredibile, non credevo ai miei occhi guardando il tabellone dello stadio. La Coppa Italia per l’Atalanta ha un significato speciale ed essere in semifinale dopo aver battuto la Juve è fantastico".

Quindi nella sua agenda non prenderà impegni lavorativi per il 15 maggio, la data della finale di Coppa Italia?
"No (ride), non cambia nulla. A casa sono bandite tre parole: Europa, Champions e ora anche Coppa Italia. Io penso solo alla salvezza: abbiamo 32 punti, dovremmo farcela".

E Gasperini che vuole trattenere a tutti i costi? 
"Volevamo trattenere tutti i big e così è stato. Non abbiamo preso in considerazione nessuna offerta. Era giusto non toccare il giocattolo e puntare a fare un grande girone di ritorno. E poi è arrivato Ibanez: il ragazzo è forte".

E se a fine stagione qualche club si facesse avanti per Gasperini?
"Non me lo devono chiedere, assolutamente. Lo voglio qui a vita. L’Atalanta di Gasperini è la più bella di sempre, ha battuto tutti i record di oltre 110 anni di storia. Con lui è cambiata la mentalità: giochiamo convinti di poter vincere contro chiunque, l’accontentarsi non esiste più. Ha un modo di pensare diverso rispetto agli altri. È un genio, un maestro".

Sezione: Altre news / Data: Dom 3 Febbraio 2019 alle 14:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print