Le polemiche non si placano praticamente mai, soprattutto se di mezzo ci sono i due personaggi che hanno cambiato la storia contemporanea dell’Atalanta. Gasperini ha ribadito le proprie scelte, soprattutto dal punto di vista tecnico. Il Papu ha risposto per le rime, ancora una volta sull’unico mezzo a disposizione: i social network. L’ennesimo capitolo di una saga dai contorni sempre più frastagliati e poco chiari, un rapporto logorato dalle mezze frasi e da un episodio difficile da interpretare per chi non era presente. La situazione va chiarita, in un verso o nell’altro: altrimenti il tutto rischia di compromettere un momento davvero positivo.

PAPU-GASP, ENNESIMO “FACCIA A FACCIA” - “Gomez out? È stata una scelta dettata dal fatto che avevo bisogno di provare un altro tipo di squadra. Stavamo soffrendo e in quel momento il giocatore non si adattava. Il mio è esclusivamente un motivo tecnico, vedevo che il centrocampo soffriva molto e ho fatto una scelta per aiutare di più De Roon e Freuler. L'abbiamo fatto anche in passato, solo che stavolta la decisione non è stata accettata". Queste le parole dell’allenatore nerazzurro, con la pronta risposta del Papu: ben dodici storie in cui ci sono video e immagini delle varie posizioni occupate dall’argentino, come a smentire le dichiarazioni dell’allenatore. Nessuna parola, ma il messaggio è arrivato forte e chiaro.

FUTURO INCERTO - L’ennesima frizione tra le parti evidenzia una situazione ormai snervante per tutto l’ambiente. Complicato se non impossibile ricucire lo strappo, i prossimi giorni saranno decisivi per capire come si muoverà la società nei confronti del calciatore. Niente sconti, è abbastanza chiaro visti i segnali che arrivano da Zingonia: o 10 milioni di euro oppure tribuna. Nel frattempo Gasperini si gode la vittoria col Benevento, anche se la diatriba col numero dieci non accenna a diminuire. Giorni caldissimi, nonostante le temperature invernali.

Sezione: Copertina / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 10:30 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print