L'Atalanta si conferma eccellenza in tutti i campi.  Il quotidiano "Il Manifesto", con un approfondimento, ha voluto così sottolineare l'organizzazione idilliaca della società nerazzurra che da anni primeggia nel settore giovanile. 

L'Atalanta, conta nella sua rosa ben il 65,38% dei giocatori stranieri, che parlano una lingua diversa dall’italiano e risulta essere una delle squadre di Serie A con il più alto profilo multietnico e multilinguistico. I ragazzi che fanno parte del Settore Giovanile sono 350 dei quali 300 vivono presso la loro famiglia e 50 presso il convitto la Casa del Giovane, che accoglie i ragazzi dall’estero, in particolare provenienti dalla Polonia, dalla Croazia, dalla Slovenia e soprattutto da numerosi paesi dell’Africa.

TUTOR VICINO AI RAGAZZI - Cinque qualificati professionisti interni all’Atalanta, che svolgono il ruolo di tutor, seguono in particolar modo i ragazzi stranieri della Dea del futuro. La loro educazione linguistica, messa a disposizione dalla Società, avviene sia presso la Casa del Giovane, dove vivono, grazie alla collaborazione di alcuni educatori, sia a scuola, dove frequentano un istituto professionale al fine di raggiungere un titolo di studio. Inoltre l'Atalanta - si legge sempre sul quotidiano - permette ai giovani tesserarti stranieri di continuare il legame di studio e cultura con il paese d'origine attraverso collegamenti online via Skype, tenuti da insegnanti dei paesi d'origine.

Sara Colombo docente all’Università Rhainische Friedrich-Wilhelms di Bonn, che ha seguito il progetto dell’Atalanta, lo ha presentato nel corso di un convegno sulle politiche linguistiche delle società sportive, promosso dall’Università per stranieri di Siena.

GASPERINI VUOLE CHE SI PARLI ITALIANO IN CAMPO - Il tecnico nerazzurro vuole che tutti i suoi calciatori stranieri conoscano la lingua italiana, perchè le indicazioni tattiche diffuse dalla panchina siano chiare a tutti, pertanto docenti di Italiano sono a servizio anche della Prima Squadra. Due ore di lezione settimanali previste per tutti, poi c'è chi come Gosens ha voluto approfondire a casa lo studio comprandosi e studiando con libri di italiano. 

Sezione: Zingonia / Data: Dom 14 febbraio 2021 alle 07:56 / Fonte: Il Manifesto
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print