Il Milan chiude il girone da campione d’inverno nonostante la sconfitta per 0-3 contro l’Atalanta. Ma la strada è lunga e il primato gioca a favore dei rossoneri. “La lotta Scudetto sarà difficile fino alla fine. Dietro ci sono squadre che possono insidiare il Milan, è presto. Essere davanti però è meglio che inseguire”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex giocatore della Dea Massimo Carrera

L’Atalanta sta per cedere il Papu.
“Che sia finita così dispiace. Peccato. Però se la società ha preso una decisione del genere ha dei motivi validi. L’Atalanta ha dimostrato di far bene anche senza Papu”.

La Juventus fin qui ha avuto un cammino altalenante.
“Quando giochi ogni tre giorni qualche difficoltà ci può stare. Poi c’è il Covid di mezzo che mina gli equilibri. La Juve è comunque tra le favorite per vincere il campionato. Sono tutte lì. La competizione è ancora aperta”.

E lei, mister? È stato esonerato dall’Aek nonostante il cammino positivo...
“L’anno scorso abbiamo fatto molto bene. Ora era ancora tutto aperto, ma contro le decisioni della società non si può fare nulla. Noi allenatori siamo soggetti ai risultati”.

Ha sfiorato la panchina del Genoa?
“L’anno scorso prima che arrivasse Thiago Motta si, quest’estate c’è stata solo una telefonata”.

E adesso?
“Sono pronto a ricominciare. Vorrei iniziare in Italia, dopo l’esperienza accumulata mi farebbe piacere guidare una squadra italiana”.

Sezione: Altre news / Data: Lun 25 gennaio 2021 alle 10:30 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print