Paolo Bargiggia, attraverso il proprio sito ufficiale, non le manda a dire a Gasperini e dice la sua approfonditamente ritenendo il tecnico atalantino sarebbe uno ‘scarso testimone del FairPlay’

"Di fronte a certe dichiarazioni (ripetute nel tempo) di Giampiero Gasperini - scrive e si legge su paolobargiggia.it - bisognerebbe estendere il concetto che, nel codice della giustizia sportiva riguarda i termini relativi alla lesione della dignità altrui. Se un tesserato sostiene pubblicamente che un altro tesserato è un “ladro” o un “farabutto”, viene deferito dalla Procura Federale e giudicato in primo grado dal Giudice Sportivo. Se il calcio italiano vuole fare un ulteriore salto di qualità a livello di etica e di Fair Play, dovrebbe prevedere nuove sanzioni sulle dichiarazioni allusive dei comportamenti degli avversari o delle istituzioni. Gasperini, un eccellente allenatore ma uno scarso testimone del FairPlay. A Udine, dopo il pari per 1 a 1 ha replicato i lamenti mandati in scena domenica dopo il match contro il Genoa".

LE DICHIARAZIONI POST UDINE - "Quando Gasperini, che evidentemente gode di un ego smisurato, non vince, è perché gli avversari sono degli imbroglioni. Così facendo, indirettamente è come se avesse dato anche dei complici agli arbitri perché non intervengono a sanzionare certe simulazioni. A mio avviso invece, estendendo nella sua accezione più pura il concetto del FairPlay, uno come Gasperini per le sue dichiarazioni andrebbe sanzionato. Oltretutto non è nemmeno etico non riconoscere i meriti degli avversari".

LE BIG NON VOGLIO GASP - "Cacciato dall’Inter dove, dicono, si era approcciato in maniera presuntuosa e supponente con il club dell’ex patron Massimo Moratti. Cercato più di una volta dalla Roma e dal Napoli ma alla fine mai chiuso. Ieri Gasperini si è coperto di ridicolo lamentandosi sul Milan, prossimo avversario dell’Atalanta. Sostiene infatti che il club rossonero abbia giocato soltanto 3 gare in 12 giorni contro le 4 in 10 della sua squadra. Roba da asilo nido e da piangina. Una dichiarazione che ha un sottinteso. Il calendario compilato dalla Lega Calcio sarebbe stato fatto per penalizzare l’Atalanta ed aiutare i rossoneri".

Il giornalista poi conclude dicendo: "Queste, e le dichiarazioni di cui sopra sull’antisportività degli avversari, dovrebbero portare ad un deferimento del signor Gasperini che si dimostra sempre più lontano dal concetto di FairPlay. L’etica sportiva e i valori si insegnano e difendono anche evitando certe dichiarazioni".

Sezione: Altre news / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 16:20 / Fonte: paolobargiggia.it
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print