Serie A 2020/21 - Recupero 1ª giornata
Stadio Olimpico di Roma 
Mercoledì 30 settembre 2020, ore 20.45

LAZIO-ATALANTA 1-4

RETI: 10' Gosens (A), 32' Hateboer (A), 41', 61' Gomez (A), 57' Caicedo (L)

LAZIO (3-5-2):
Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (58' Bastos); Lazzari, Milinkovic (70' Akpa Akpro), Leiva (49' Cataldi), Luis Alberto (70' Escalante), Marusic; Caicedo, Immobile.
A disp: Reina, Alia, Armini, D. Anderson, Kiyine, Lukaku, Parolo, Adekanye. All.: Simone Inzaghi

ATALANTA (3-4-2-1):
Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti (46' Romero); Hateboer, Freuler, Pasalic (56' De Roon), Gosens (90' Mojica); Malinovskyi, Gomez (82' Muriel); Zapata (82' Lammers).
 A disp: Rossi, Carnesecchi, Sutalo, Caldara. All.: Gian Piero Gasperini

Arbitro: Fabio Maresca 
Assistenti: Alessandro Costanzo di Orvieto e Sergio Ranghetti di Chiari
Quarto uomo: Fabrizio Pasqua di Tivoli
V.A.R.: Gianpaolo Calvarese di Teramo
A.V.A.R.: Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia.

NOTE: Ammoniti: Marusic, Luis Alberto, Leiva, Cataldi, Acerbi, Caicedo, Immobile (L) Djimsiti, Freuler (A).

LA CRONACA

Come un anno fa, grande spettacolo, tanti gol ed emozioni all'Olimpico. Stavolta però l'Atalanta non si fa rimontare il vantaggio acquisito al termine della prima frazione: finisce 4-1, grazie alle reti realizzate da Gosens, Hateboer e Gomez (doppietta). Inutile il gol di Caicedo.

Déjà vu - La serata della Lazio non comincia nel migliore dei modi: un problema alla schiena mette fuori causa Correa, al suo posto gioca Caicedo. Squadre speculari, che provano subito a metterla sul piano fisico: c'è tensione, forse per qualche vecchia ruggine, e la sfida è accesa fin dai primi minuti. È la formazione di casa a partire meglio, ma alla prima occasione la Dea passa: al 10' cross di Gomez, Hateboer si appoggia leggermente su Marusic (scatenando le proteste dei laziali) e serve Gosens, che da due passi non sbaglia. Una combinazione ripetuta poco dopo la mezzora, a parti invertite: assist del tedesco, difesa della Lazio sorpresa dall'inserimento dell'olandese, lasciato colpevolmente solo sul secondo palo. I capitolini non crollano e provano a tornare in partita, ma Lazzari e Caicedo non sono cattivi davanti a Sportiello. E l'Atalanta, cinica e spietata, punisce ancora grazie al diagonale vincente del Papu.

Stavolta niente rimonta - Lo 0-3 tramortirebbe chiunque, ma non la Lazio. Forti anche del ricordo della strepitosa rimonta di un anno fa (stesso punteggio al 45', finì 3-3), i biancocelesti approcciano la ripresa nel migliore dei modi e riaprono subito i giochi grazie a Caicedo, abile a sfruttare un buco difensivo degli orobici. Un minuto dopo Immobile ha la palla per sognare in grande, ma si lascia ipnotizzare dal portiere avversario e conclude largo. Un errore che la sua squadra paga a caro prezzo, perché Gomez è in uno stato di grazia e trova il poker con un sinistro incrociato strepitoso. L'Atalanta abbassa un po'i ritmi, permettendo ai rivali di creare qualche pericolo nonostante una formazione sperimentale: Inzaghi manda in campo molte seconde linee, preservando le energie dei big in vista della sfida contro l'Inter di domenica pomeriggio.

Sezione: Altre news / Data: Mer 30 settembre 2020 alle 22:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print