Il centrocampista della Dea Marten de Roon, ai microfoni de Algemeen Dagblad, è tornato a parlare e ha affrontato diversi temi, tra cui in primis l'emergenza coronavirus. "Dei 300.000 abitanti di questa provincia, 250.000 sono tifosi di Atalanta: questo è molto profondo. Pensare che il nostro incontro contro il Valencia a San Siro (19 febbraio, ndr) possa aver accelerato la diffusione del contagio e del virus è così surreale. Durante il lockdown è stato molto triste sentire ripetutamente il suono delle sirene delle autoambulanze, vedere in tv immagini strazianti di quanto stava accadendo nella città". 

RIPRESA SERIE A - "Sono consapevole che, di fronte a quanto sia successo ed è accaduto, il calcio debba passare in secondo piano, però mi auguro possa esser anche una forma di reazione un po' per tutti, dopo questo brutto momento. E' giusto che la vita possa piano piano ricominciare, e perchè no anche riparlare di calcio, per dare un segno di speranza e nuova normalità" 

Sezione: Altre news / Data: Sab 23 maggio 2020 alle 08:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print