Il massimo risultato col minimo sforzo. L’Atalanta chiude in vantaggio il primo tempo del Tardini contro il Parma: 1-0 per i nerazzurri, a segno il solito Malinovskyi. L’ucraino, infatti, è stato abile a sfruttare la deviazione di Osorio su una conclusione dal limite. Poco Parma nei primi 45’, la retrocessione matematica pesa parecchio sulle motivazioni dei gialloblù.

MALINOVSKYI È UNA SENTENZA - Il copione è chiarissimo sin dai primi minuti: Atalanta a trazione anteriore e Parma chiuso a doppia mandata. Serve la giocata per scardinare la difesa ducale e al 12’ arriva l’episodio giusto in casa orobica: Malinovskyi, dal limite, si aggiusta il pallone e calcia in porta, la deviazione di Osorio manda il pallone in buca d’angolo. Al 20’ Gosens si divora il 2-0: palla geniale di Ilicic tra le linee, il tedesco ci arriva ma il colpo di testa termina di poco sul fondo. Passano pochi secondi e gli orobici ci riprovano con un’azione fotocopia: il numero 8 inquadra lo specchio, Sepe blocca in due tempi.

TANTA ATALANTA, POCHI GOL - In campo c’è praticamente una squadra sola, il Parma gioca col freno a mano tirato rispetto ai nerazzurri. La squadra di Gasperini ci prova in tutti i modi, ma gli errori tecnici da parte di Ilicic e compagni non mancano. Al 37’ Malinovskyi prova a sfondare ancora dalla distanza, ma la conclusione dell’ucraino viene rimpallata dalla difesa gialloblù. I padroni di casa provano ad abbozzare una reazione, ma Giua allo scoccare del 45' manda tutti negli spogliatoi.

Sezione: Altre news / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 15:48
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print