Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere di Bergamo dove ha parlato della vittoria contro il Liverpool in Champions League ma anche in generale del club atalantino: "Questa vittoria è al primo posto delle gioie atalantine, senza ombra di dubbio. Una vittoria in Champions, significa che è stata vista in tutto il mondo. Diciamoci la verità, vincere in casa del Liverpool ha dell'incredibile".

Tra le gioie c'è ovviamente il ritorno di Josip Ilicic: "Devo riconoscere che è stato bravo il mister a sostenerlo in un momento delicato. Ha creduto fermamente in lui ed ha avuto ragione, è tornato il campione che conoscevamo".

Il più bravo è sempre Gasperini: "Lui gioca sempre, ha una marcia in più elo ha dimostrato in tantissime occasioni. Stiamo diventando una squadra sempre più esperta".

Il pubblico però sta diventando ogni giorno più esigente e si è visto con qualche mugugno a margine del pareggio contro lo Spezia: "Questo è il dramma vero che ti fa cadere le braccia. Pareggi una partita e diventa la fine del mondo. Noi siamo l'Atalanta e non un caso se il nostro primo obiettivo è sempre la salvezza. Ma stiamo scherzando? Non ci si rende conto dei miracoli che un club di provincia sta facendo. Siamo un modello. Diventa intollerabile pensare che caschi il mondo se pareggiamo una partita. Quelli che criticano non sono atalantini".

Sezione: Altre news / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 12:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print