Ecco le parole in conferenza stampa di Leonardo Semplici, tecnico della SPAL, dopo la vittoria per 1-2 contro l'Atalanta, a Bergamo.

È la miglior SPAL dell'anno?
"Per fare una partita del genere e un risultato così dovevamo avere una compattezza non solo tecnico tattica, ma morale. Così siamo riusciti a ribaltare il risultato, fare una bella gara, facendo tre punti importantissimi. Abbiamo iniziare il girone di ritorno nel migliore dei modi, abbiamo rimesso in gioco gli avversari".

Però non è un risultato casuale.
"Già a Firenze abbiamo fatto una bella figura, poi siamo stati sfortunati. Nel girone d'andata abbiamo avuto tanti infortuni. Il primo anno ti salvi all'ultima giornata, il secondo siamo arrivati tredicesimi e per noi era come vincere la Champions. Il budget è quello per salvarsi all'ultima domenica, magari con un po' di anticipo. Abbiamo sbagliato qualcosa, un paio di rigori determinanti, potevamo avere qualche punto in più. Questa è la testimonianza del percorso, ma dobbiamo camminare forte. Ora siamo penultimi, a noi deve dare forza e ambizione. Quando subisci tante sconfitte in casa, con i nostri tifosi che ci hanno aiutato, è un po' strano. Fuori casa ci esprimiamo con più serenità, forse perché gli avversari devono fare la gara e noi giocare di rimessa. Va dato merito a questo gruppo di ragazzi che non si è mai perso d'animo, spero arrivi qualche risultato in più".

Quanto le è mancato Reca?
"Abbiamo preso un giocatore come lui che arrivava dall'Atalanta, con la SPAL poteva avere una possibilità. Dopo una partenza importante ha avuto l'infortunio, ma è un valore aggiunto. Sono contento per lui ma soprattutto per la squadra. Abbiamo delle qualità, del carattere. Possiamo rispettare l'obiettivo".

Una parola su Petagna?
"Sentivo prima il mister Gasperini, forse ha il dente avvelenato. L'anno scorso ha fatto 16 gol, quest'anno 7 sbagliando due rigori. Si sta formando, siamo contentissimi. Con l'Atalanta fa gol. Ci fa piacere perché era un momento particolare. Il centrocampo? Ha fatto bene Missiroli, Dabo sembra sia da qualche mese con noi, Valoti ha margini, oggi ha fatto una bellissima rete. Spero si apra un nuovo orizzonte".

Ha parlato dell'infortunio a Reca, può avervi aiutato l'assenza di un esterno di ruolo nell'Atalanta.
"Reca ha fatto una grande partita, ma ridurre l'avversario a un singolo non credo sia nemmeno giusto. La SPAL ha dimostrato di stare in campo, giocando bene contro l'Atalanta che primeggia anche a livello europeo. Vuol dire avere mentalità e organizzazione".

Questa vittoria può dare spunto sul mercato?
"Me lo auguro, i giocatori che ci hanno dato per vicini erano importanti. Spero che questa partita crei desiderio per venire ad aiutare la squadra".

Sezione: Altre news / Data: Lun 20 Gennaio 2020 alle 23:23 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print