Non ci sono ancora date ufficiali. In serie A regna l'incertezza e, tra ipotesi e spaccature interne, nulla è stato deciso. Nel frattempo l'Atalanta è tornata sui campi di Zingonia per effettuare gli allenamenti individuali, tutti facoltativi: Gasperini ha riabbracciato parte della rosa, visto che alcuni giocatori sono ancora fuori Bergamo e stanno rientrando in queste ore. Il tecnico di Grugliasco non li avrà a disposizione per altri 14 giorni, periodo obbligatorio di quarantena previsto dalle direttive del Governo. 
SECONDO GIORNO - Ieri una parte del gruppo è tornata ad allenarsi sui terreni di gioco del 'Centro Bortolotti' di Zingonia, sempre nel rispetto delle norme sanitarie imposte dalle autorità. Gli altri locali del centro sportivo non sono aperti, dunque i giocatori possono soltanto svolgere la parte atletica in maniera individuale. Per gli allenamenti di gruppo c'è ancora tempo: se non cambierà nulla nei prossimi giorni il 18 maggio le squadre potranno riprendere le attività dopo circa tre mesi di stop. 
DUBBI - L'incertezza, almeno per il momento, è paradossalmente l'unico punto fermo. Nessuno si è ancora sbilanciato sulle date e sull'eventuale ripartenza del campionato: se tutto andrà nel verso giusto dovremo aspettare ancora un mese e mezzo circa. Tra liti e contraddizioni di chi dovrebbe decidere, l'Atalanta prova a rimettere insieme i pezzi in vista di un finale di stagione incandescente non solo per le temperature estive. Tra allenamenti individuali e sogni formato Champions la ripresa è ancora lontana.

Sezione: Zingonia / Data: Gio 07 maggio 2020 alle 08:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print