Forse serviva un altro centrale difensivo. Le partenze di Ibanez, Kjaer e Masiello durante la sessione invernale e l'arrivo di Caldara e Sutalo avevano già creato una mancanza a livello numerico. Un uomo in meno in difesa, considerando anche la forma fisica dell'ex Milan - fermo da troppo tempo - e l'inesperienza del giovane calciatore croato, sicuramente di prospettiva ma di difficile inserimento nell'immediato.

Inoltre il classe 2000 ex NK Osijek non è riuscito ancora ad allenarsi nel migliore dei modi per via di un infortunio che lo sta tenendo fuori dalle rotazioni di Gasperini. Lo stop di Toloi e l'affaticamento di Djimsiti costringono il tecnico di Grugliasco ad optare per un altro modulo, anche perché i centrali a disposizione sono davvero pochi per una difesa a tre.

SI FERMA TOLOI - Il brasiliano non si è allenato nella giornata di martedì, mentre nella sessione mattutina di ieri ha svolto un lavoro personalizzato. C'è una piccola lesione al flessore destro: Gasperini cercherà di recuperarlo per la trasferta di Lecce, ma ovviamente non si forzeranno i tempi anche perché sabato prossimo c'è la Lazio. Differenziato per Djimsiti per un fastidio alla coscia destra dovuto ad una vecchia contusione: la situazione verrà monitorata giorno dopo giorno, ma c'è apprensione in casa nerazzurra soprattutto in vista degli impegni ravvicinati.

CAMBIO MODULO? - La difesa a quattro non è certo una novità delle ultime ore, ma comunque non è una soluzione a cui la squadra è abituata. Con il Lecce ci potrebbe essere un passaggio al 4-2-3-1, con Toloi e Caldara a comporre la coppia centrale e Gosens e Hateboer sugli esterni. Una soluzione che darebbe un po' di equilibrio in più, ma con minore pericolosità sulle corsie esterne, punto di forza degli orobici. Ad ogni modo con uno schema simile si andrebbe ad esaltare Pasalic da trequartista, con De Roon e Freuler in mediana. Ilicic sulla destra, Gomez sulla corsia opposta e uno tra Zapata e Muriel come riferimento centrale.
Un'alternativa che non toglierebbe pericolosità, ma meno praticabile rispetto ad un arretramento da parte di De Roon. A Zingonia si studiano soluzioni e alternative per far fronte all'emergenza, ma anche per poter strappare tre punti su un campo complesso.

Sezione: Zingonia / Data: Gio 27 Febbraio 2020 alle 13:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print