Dopo il blackout di ieri che ha "oscurato" per molti abbonati la visione di Inter-Cagliari e Verona-Lazio su DAZN, la piattaforma streaming non si limita alle scuse ma parte in contropiede e va all'attacco della proprietà di Sky. La spiegazione del disservizio sta in un comunicato che racconta del "fallimento del servizio di autenticazione fornito da un nostro partner esterno". Le indagini condotte sulla rete, spiega La Stampa, hanno permesso di capire rapidamente dove fosse sorto il problema.

E così si è scoperto che il partner esterno in questione è Comcast Technology Solutions, azienda del gruppo americano che controlla proprio Sky. Visto il grave inconveniente di ieri DAZN non esclude la risoluzione del contratto di collaborazione, anche perché la stessa piattaforma streaming ha già in Tim un partner tecnologico su cui poggiarsi.

Sezione: Altre news / Data: Lun 12 aprile 2021 alle 11:02 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print