Il recente Napoli di Gattuso è una squadra che troppo spesso sembra combattere, oltre che l'avversario di turno, anche con le proprie paure e limiti. A Bergamo è maturata una sconfitta meritata per quanto mostrato in campo: dopo un primo tempo in cui la compattezza difensiva - esasperata - degli azzurri era riuscita a limitare le offensive atalantine, all'aprirsi del primo varco il castello di carte è venuto giù. Un ko che ha portato con sé scorie molto spiacevoli nel finale, data la paura nell'uscita dal campo in barella di Osimhen, che sembrava non rispondere agli stimoli dopo uno scontro con Romero ma sul quale per fortuna gli esami delle ore successive hanno dato esiti tranquillizzanti, e il silenzio stampa del post-partita che forse, vista la classifica comunque non così disastrosa (se vincesse con la Juve, il Napoli sarebbe a pari proprio con l'Atalanta) racconta meglio di mille parole il momento. Giovedì la chance per invertire una rotta non più così stabile, ma anche il rischio di vedersi aprire nuove ferite: proprio per questo forse, aspettando di sapere gli esiti col Granada, il club campano ha preferito la strada del silenzio.

Sezione: Altre news / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 11:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print