Mai come quest'anno le scadenze condizionano il mercato e i piani dei club. Fra poco meno di due mesi i calciatori potranno fimare nuovi contratti con altre società a parametro zero. Di seguito la situazione dell'Atalanta 

ATALANTA

I casi spinosi Inutile usare il plurale, perché ce n’è solamente uno. È quello di Mattia Caldara, tornato a Bergamo dopo un anno e mezzo da girovago. Sembra avesse ritrovato la via giusta per crescere, anche se qualche sbavatura - rispetto al difensore sempre puntuale visto all’inizio con i nerazzurri - è stata di troppo. L’infortunio al tendine rotuleo lo lascerà fuori per un bel periodo di tempo, a Bergamo dovranno fare due conti e capire: tenerlo riscattando 15 milioni di euro oppure lasciarlo andare (magari per poi tirare sul prezzo?). I discorsi sono ancora abbastanza prematuri, sia in un senso che nell’altro.

Le scadenze
Rossi 2021 - 0,3 milioni
Depaoli (prestito con diritto) 0,35 milioni
Mojica (prestito con diritto) 0,5 milioni
Piccini (prestito con diritto) 0,8 milioni
Caldara (prestito con diritto) 2 milioni

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 15 ottobre 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print