I primi due mesi del 2020 hanno regalato al Milan altrettante certezze. La prima abbondantemente annunciata ovvero Ibrahimovic, l’altra invece è stata una piacevole sorpresa e il riferimento non può che essere a Rebic. Di Zlatan è già stata detto tutto, ma presto ci sarà anche il rinnovo di contratto. L’accordo con Ibra è fino a giugno ma presto le parti troveranno l’intesa per prolungare il matrimonio di un altro anno. Dopo il girone di andata non era invece facile prevedere l’exploit di Rebic. L’attaccante croato ha realizzato 6 gol nelle ultime 7 partite e ora sta diventando un giocatore estremamente importante per il Milan. La situazione è insomma totalmente cambiata. Anzi il club rossonero (che lo ha preso dall’Eintracht in prestito biennale) è intenzionato a prendere in considerazione l’ipotesi di un acquisto. Il problema è anche la valutazione visto che per il club tedesco lo valuta una cifra superiore ai 30 milioni di euro E ora i rossoneri stanno riflettendo sul da farsi, perché se Rebic continuerà così è chiaro che potrebbe diventare una pedina fondamentale anche per il futuro. Il Milan sta valutando anche il riscatto di Kjaer, fissato a 2,5 milioni di euro con il Siviglia. Intanto visto il corteggiamento del Barcellona su Lautaro Martinez, l’Inter sta cominciando a cautelarsi. È chiaro che il primo obiettivo è sempre quello di blindare l’attaccante argentino, ma se poi non si arrivasse ad un’intesa (vista la clausola rescissoria che il Barcellona potrebbe anche pagare) servirebbero alternative. Il club nerazzurro sta sondando il terreno. Tra i profili che piacciono di più c'è sicuramente Aubameyang dell’Arsenal. Per ora niente di particolarmente concreto ma è chiaro che se i segnali su Lautaro non dovessero essere positivi l’Inter potrebbe cominciare a muoversi. Nel mirino resta sempre Giroud che a giugno si svincolerà dal Chelsea. In movimento anche la Fiorentina, che dopo aver blindato a inizio stagione Castrovilli, sta lavorando anche sui rinnovi di Chiesa e Vlahovic. Per l’attaccante serbo la strada è tutta in discesa. Si trova benissimo a Firenze e vuole restare. È solo questione di tempo ma ci sarà per lui il prolungamento di contratto fino al 2025 con uno stipendio che dovrebbe avvicinarsi al milione di euro. E anche per Chiesa le parti sono più vicine. La Fiorentina è pronta a garantire al suo gioiello un ingaggio superiore ai 4 milioni di euro più bonus, con un contratto fino al 2024. Al ritorno in Italia del presidente Commisso ci potrebbero essere ulteriori passi avanti. Il futuro di Chiesa è ancora da decifrare ma oggi la possibilità che possa rinnovare è tornata concreta.

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 29 Febbraio 2020 alle 08:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print