Il tifosissimo della Dea e nostro lettore, Marco Lanfranchi, direttore generale della Società di grandi eventi Area Stile, è intervenuto ai nostri microfoni lanciando una provocazione riguardo ad uno dei temi del giorno, legato alla ripartenza oggi delle somministrazioni del vaccino AstraZeneca. "Mettendo in chiaro e precisando che sicuramente il messaggio che mi piacerebbe far arrivare non è quello per cui il calciatore debba appartenere alla categoria dei privilegiati al cospetto di chi, in termini di priorità, ha più necessità ad aver una protezione sanitaria, in queste ore che hanno un po' diviso l'Italia tra scetticismo e convinzione sul vaccino AstraZeneca, ho pensato che vaccinare il calciatore di Serie A potrebbe essere veicolo di ulteriore credibilità verso il farmaco".

"Rappresento il mondo degli eventi  - continua Lanfranchi - e so benissimo quanto sia nostro desiderio uscire al più presto da questa situazione per tanti aspetti, anche per ritornare allo Stadio e gioire per le gesta della nostra amata Atalanta (vedi Lanfranchi nel video sotto dalla nella ex pitch view a bordo campo, ndr). La mia vuole essere une provocazione rivolta a quelle figure che nel calcio possono essere viste come ambassador di spot importanti, come questa del vaccino AstraZeneca, perchè son d'accordo che non ci devono essere classi privilegiate sull'iter di somministrazione e dobbiamo al più presto riuscire a vaccinare più persone possibili. La pausa per le nazionali, poteva, perchè no rappresentare una buona scusa per la causa..".

«Torneremo presto a gioire per un gol della Dea così...».

«Torneremo presto a gioire per un gol della Dea così...». Il direttore generale di AREA STILE Marco Lanfranchi è intervenuto oggi in un'intervista a TuttoAtalanta.com

Pubblicato da TuttoAtalanta.com su Venerdì 19 marzo 2021
Sezione: Esclusive TA / Data: Ven 19 marzo 2021 alle 17:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print