"Riuscire ad essere ai vertici per numero di gol realizzati è una soddisfazione, è un segnale di fiducia. Questa squadra mi sta dando soddisfazione: per fare bilanci ci vuole tempo, ma questa è una buona striscia anche per l'atteggiamento. In questo momento stanno bene un po' tutti, c'è un bel clima. Poi ci sono le partite, ma c'è una crescita da parte di tutti come Miranchuk. Cerchiamo sempre qualche accorgimento, anche se l'impostazione è quella. Le ultime partite con l'Inter sono state molto buone, abbiamo perso l'ultima del campionato scorso, ma ci sono stati due pareggi sempre in rimonta. L'Inter e la Juve hanno qualcosa in più, noi ci siamo avvicinati negli scontri diretti che abbiamo giocato contro di loro". Così il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, in sintesi, analizza il momento favorevole dei suoi ragazzi in questa fase della stagione. 

Arrivate nella condizione migliore?
"L'Inter è una squadra difficile, sono gare in cui soffri e corri dei rischi. Il pareggio all'andata è stato un risultato giusto, penso che ripeteremo la partita giocata a gennaio lo scorso anno. Non c'è niente di determinato, dobbiamo fare il nostro campionato. Vincere domani aumenta le nostre possibilità di far bene".

L'Inter ha un attacco migliore. Cosa teme di più?
"L'attacco sicuramente, ma non ci sono soltanto Lautaro e Lukaku. I nostri gol sono un po' più distribuiti, ma la loro forza riguarda chi concretizza le azioni. Se sapremo imitare questa capacità avremo più chance".

LEGGI QUI la conferenza di Gasperini, alla vigilia della sfida contro l'Inter 

Sezione: Zingonia / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 13:49 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print