Quella dei dieci colpi hipster dell'estate, ovvero quella che in gergo non troppo tecnico è quella del "ma dai?!?", è la chart più opinabile che leggerete su queste colonne. Più dei dualismi e delle opinioni, perché lo stupore è individuale e magari avete strabuzzato le pupille e gettato le retine fuori dalle orbite per Mario Balotelli al Brescia, oppure per Alessio Cerci e Giampiero Ventura alla Salernitana. Chissà, magari per Cristo che non si ferma a Udine e torna in Spagna, Chris Smalling alla Roma quando meno te lo aspetti. Non ci sono i meno noti, quelli da scoprire, tipo Igor o Mert Muldur, Emerson Espinoza o Romario Benzar, nonostante si chiami come un brasiliano ma sia nato a Timisoara e cresciuto nell'Academia Gheorghe Hagi. No. Nella classifica dei 10 colpi più hipster dell'estate c'è una leggenda che emigra, c'è una presentazione coi fuochi d'artificio nella Firenze che sogna, ci sono argentini che ripartono dal basso, un portiere che va in Azerbaijan, un nordcoreano e pure un omonimo. PS: la bonus track è Andrea Stramaccioni all'Esteghlal in Iran, ma le recenti problematiche avute in Oriente non son proprio di quelle che strappano un sorriso.

10) Daniele De Rossi al Boca Juniors
Mi ritiro. Anzi no. Anzi sì. Anzi no. Anzi vado in Italia. Anzi no. Poi l'Argentina, la Bombonera, il sogno di un bambino. Una bandiera che s'ammaina, un'altra che sventola. Sedici sulle spalle, tacchetti al vento, gli Xeneizes già ai suoi piedi e alle sue scarpette.

9) Franck Ribery alla Fiorentina
L'addio al Bayern, poi un futuro col portafogli ancor più gonfio in Oriente. No, macché: Ribery ha detto no a molti, Arabia, Qatar, poi a Van Bommel al PSV. Si è inserito la Fiorentina che ha il suo FR7, presentazione all'americana e sogni di gloria annessi.

8) Martin Skrtel all'Istanbul Basaksehir
Martin Skrtel è ufficialmente un giocatore dell'Atalanta. "Sono felice di essere qui, è un onore far parte dell'Atalanta. Non vedo l'ora di cominciare ad allenarmi". Un colpo da Champions, insomma. Già. Solo che a fine agosto rescinde e torna in Turchia, a Istanbul.

7) Giannelli Imbula al Lecce
Il Lecce ha inseguito per lungo tempo un bomber internazionale, all'improvviso si è presentata l'occasione di prendere quello che sulla scia di icona di nuovo Pogba s'era spento e che ora ha l'occasione di rialzarsi in Salento. Dopo esser finito tra le riserve dello Stoke.

6) Maxi Lopez al Crotone
La Galina riparte dall'Italia. In fondo era un suo desiderio, una sua volontà. Crotone, per i sogni dei Vrenna, dopo aver giocato e pure trascinato un'ambulanza a mani nude sul campo in Brasile col Vasco. La voglia? Tornare in Serie A. Coi pitagorici.

5) Asmir Begovic al Qarabag
Era diventato la quarta scelta alle Cherries, così il portiere bosniaco con passaporto canadese che in Inghilterra ha vinto la Premier col Chelsea, decide di lasciare il Bournemouth per andare in Azerbaijan. Al Qarabag. Scelta di carriera.

4) Kwang-Song Han alla Juventus
Oggi che è arrivata la benedizione di Antonio Razzi, il nordcoreano Han può dormir sonni tranquilli. Il talento non si discute, tanto che la Juve lo seguiva da tempo. Dalle prime pagine, s'era un po' perso. Adesso riparte nella U23, con occhi speciali puntati addosso.

3) Bobby Duncan alla Fiorentina
Doveva essere l'erede di Steven Gerrard al Liverpool, se n'è andato tra le pernacchie dei tifosi. Con una specifica: è il cugino della leggenda dei Reds. La Fiorentina lo ha preso per la Primavera e poi chissà.

2) German Denis alla Reggina
Con un video non certo di raffinata produzione mediatica ma comunque d'impatto, il Presidente della Reggina ha annunciato l'arrivo del Tanque. Un colpo da sogno per la Reggina. "I miei gol per vincere". "Voglio la Serie B". I proclami sono già arrivati.

1) Lo Jallow sbagliato al Menemenspor
A metà luglio, l'annuncio: il Menemenspor ha acquistato Jallow. Solo che era quello sbagliato. Sì, perché la società turca, in Serie B, credeva di prendere Lamin Jallow della Salernitana, invece ha fatto fare visite e foto di rito ad Alpha Jallow. Il centrocampista preso dal GD Alcochetense, non vestirà mai la maglia del club turco: i dirigenti hanno stracciato l'accordo spiegando che Alpha, non Lamin, non aveva superato le visite...

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 6 Settembre 2019 alle 15:30 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print