Al termine del match contro l'Atalanta, il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di DAZN: "So che abbiamo affrontato una delle squadre più in forma in Europa. L'Atalanta è una squadra organizzatissima e noi abbiamo fatto l'errore per una mezzora di giocare con la palla addosso ed è un rischio assoluto con loro. Abbiamo preso gol su una palla persa, così come il secondo gol - anche se era una palla frontale -. Nel primo tempo sembravano più freschi di noi nella ripresa le cose sono cambiate, ci siamo andati a prendere il risultato".

Quanto pesa questo punto?
"Pesa un punto. Avevamo sette punti di vantaggio e ora ne abbiamo otto".

Il mancato impiego di Pjanic?
"Pjanic non stava benissimo e siamo andati a fare scelte diverse perchè non volevo correre il rischio di un infortunio muscolare".

Ti sono piaciuti Ronaldo e Dybala?
"Era una partita difficile per gli attaccanti. Meno per Cristiano per caratteristiche e un po' di più per Dybala perchè gli piace venire incontro al pallone per poi girarsi. Nella parte finale della partita infatti abbiamo provato con Higuain che quando viene incontro gioca di prima".

Giusto dire che la Juve è cambiata in una migliore fase di possesso palla?
"Abbiamo messo più energia e abbiamo difeso più in avanti. Nel primo tempo eravamo passivi fino agli ultimi 25 metri".

Grande merito di non disunirvi mai.
"Giocare contro l'Atalanta ora è un problema per tutti, non solo per noi. Io non ho nessun dubbio che non abbiamo avuto un problema fisico a Milano, è stato uno spegnimento. E' stato un problema mentale e stasera eravamo dal punto di vista fisico rispetto a Milano ma siamo andati molto bene a livello di tenuta perchè la squadra nella ripresa era brillante".

Sezione: Altre news / Data: Dom 12 luglio 2020 alle 00:52
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print