Non saranno giorni semplici. Prosegue la storia da separati in casa tra Atalanta e il Papu Gomez, sempre più lontano da Bergamo. Tra allenamenti con la Primavera o lontani dal gruppo qualcuno ha già bussato la porta: l'Al-Hilal ha avanzato una proposta, ma la volontà del calciatore è quella di non lasciare l'Italia. Il tutto però si scontra con la scelta della società, al momento i nerazzurri non vogliono rinforzare le dirette concorrenti. Sarà un braccio di ferro continuo che si risolverà nei prossimi giorni, ma ormai l'epilogo è noto. Resta da capire la destinazione e le varie modalità da applicare per la cessione. 

BRACCIO DI FERRO - Il ragionamento da parte della dirigenza ha una certa solidità, ma con un giocatore dal peso specifico come il numero 10 nerazzurro non sarà semplice continuare a rifiutare offerte dalla serie A. D'altronde il giocatore non vuole lasciare il paese: l'obiettivo è quello di scendere in campo per poter mantenere il posto in nazionale in vista dei prossimi impegni dell'Albiceleste. Le parti in causa si vogliono separare, ma al momento non è stato trovato un punto d'accordo. 

IPOTESI PRESTITO - Nelle ultime ore sembra essersi aperta un'altra strada. L'Inter, ad esempio, potrebbe chiedere il prestito del giocatore per sei mesi: servirebbe un passo indietro da parte della società bergamasca, ma se il Papu troverà la giusta continuità i nerazzurri potrebbero ottenere un aumento del valore del calciatore. In questo caso i 10 milioni di euro non sarebbero una richiesta impossibile da soddisfare. Serve trovare il giusto incastro, soprattutto per non creare eventuali tensioni nelle prossime settimane. Lo scontro prosegue, le squadre interessate osservano.

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 10:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print