Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, le stelle più luminose del sistema solare juventino ma, per la loro grandezza e le derivanti responsabilità, anche tra le più discusse. Le ambizioni di classifica di questo finale di stagione, quindi la qualificazione alla prossima Champions League, passano soprattutto dalle loro prestazioni e dal loro, inestimabile, talento. Per l’obiettivo di squadra, a prescindere da quello che sarà il loro prossimo futuro, ma anche per le soddisfazioni personali del portoghese (la classifica di capocannoniere della Serie A) e per il rilancio, dopo una stagione da dimenticare per via delle tante problematiche fisiche, dell’argentino.

QUOTA 100 - Sia CR7 che Dybala sono a pochi passi dal traguardo dei marcatori centenari con la maglia della Juventus. Sono solo 13 i calciatori che nel corso della storia bianconera sono riusciti a scavallare la tripla cifra in termini di realizzazioni. Nel giro di pochi giorni la graduatoria, guidata da Alessandro Del Piero a quota 290, potrebbe accogliere anche i due attaccanti presenti attualmente in rosa. Il più vicino è il numero 10 argentino giunto a quota 99 in 246 presenze (media di 0,4 a partita) e a una sola rete dalla numero 100; due in meno per il portoghese, arrivato a 97 in 126 uscite (media di 0,77). Numeri spaventosi per entrambi che hanno messo nel mirino i tre che li precedono: a quota 102 Guglielmo Gabetto, 104 per Michel Platini, uno in più (105) invece per John Charles. Con l’obiettivo, difficilmente realizzabile quest’anno, di raggiungere la top ten chiusa da Federico Munerati a 113.

IN COPPIA CON L’ATALANTA? - E il cammino per entrambi potrebbe cominciare già dalla prossima gara, cruciale per il percorso stagionale bianconero, al Gewiss Stadium contro l’Atalanta. Toccherà a loro due guidare i compagni nelle ultime settimane e chissà che non possano farlo componendo il tandem d’attacco sin dalla sfida ai nerazzurri di Gasperini. Scontata la presenza del portoghese come titolare, più di una tentazione la possibilità di lanciare dal primo minuto l’argentino ex Palermo dato in ottima condizione dopo i lavori fatti per migliorare lo status fisico, dopo lo stop di tre mesi, e per riprendere confidenza con il pallone. Andrea Pirlo avrà ancora qualche ora per riflettere sul da farsi, le due frecce più affilate dell’arco bianconero hanno messo nel mirino quota 100.

Sezione: L'avversario / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 16:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print