270' al termine del girone di Champions, secondo posto in coabitazione con l'Ajax a 4 punti e un sogno chiamata qualificazione. L'Atalanta prova a scrivere la storia e cercare di fare un'altra impresa, questa volta è chiamata ad una prestazione superlativa sul campo del Liverpool, nel glorioso stadio all'Anfield Road. A tal proposito, in esclusiva ai nostri microfoni di TuttoAtalanta.com, è intervenuto il collega Patrick Iannarelli di Tuttomercatoweb.com"La sfida col Liverpool è importante, anche se sono dell'idea che la qualificazione alla fine si giocherà contro il Midtjylland e l'Ajax, soprattutto contro gli olandesi. Una sconfitta col Liverpool, se dovesse succedere, non deve essere vista come una tragedia"

Il risultato dell'andata ha dato una forte lezione alla Dea. 
"I Reds di Klopp sono un top team e hanno già vinto questa competizione, ci sono giocatori straordinari. Questa è una formazione che darebbe filo da torcere a qualsiasi blasonato club d'Europa e non solo". 

Il Liverpool deve fare i conti con l'infermeria in difesa, un piccolo vantaggio per l'Atalanta?
"Sì è vero, il Liverpool ha tanti assenti, ma ricordiamo che è in testa alla Premier League e nello scorso turno di campionato ha regolato nello scontro diretto il Leicester con una grande prestazione. Sicuramente le assenze in difesa sono considerevoli, un pareggio diciamo non è un risultato così impossibile da ottenere"

Che scelte di formazione farà Gasperini, potremo vedere Miranchuk dall'inizio? 
"Miranchuk titolare penso sia un'ipotesi difficile, ma non impossibile - spiega Iannarelli -, per me Gasperini punterà ancora su Ilicic preferendolo sia al russo che a Muriel, che può giocarsi anche lui una maglia da titolare. Ritengo che lo sloveno se riuscirà a ritrovare la forma perfetta e il gol, può essere devastante come lo abbiamo ammirato nella scorsa stagione. Ad ogni modo mi piacerebbe vedere Miranchuk magari dal 60', se il risultato è ancora in bilico, perchè può fare la differenza".

Quante chance dà all'Atalanta di proseguire il suo cammino in Champions? 
"Può farcela, come detto, la sfida contro l'Ajax sarà determinante, così come non bisognerà far alcun passo falso contro i danesi del Midtjylland. Comunque sia, anche se tutti ci auguriamo l'approdo agli ottavi di finale della massima competizione europea, il terzo posto ti darebbe la qualificazione all'Europa League, non male per proseguire il cammino europeo dopo un girone di questo livello". 

© Riproduzione riservata

atalanta.it
Sezione: Esclusive TA / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 12:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print