ATALANTA-TORINO 2-3 
Gollini 6,5 - Nel primo tempo mette una pezza dove può, ma non è ancora Superman e viene battuto da Bonifazi con un colpo di testa imperiale. Su Berenguer e Izzo non può molto.
Toloi 4,5 - È al ritorno dopo un periodo di non titolarità e si deve togliere la ruggine: sul gol viene sovrastato, poi tiene in riga un De Silvestri che sbaglia l'appoggio per Belotti. Nella seconda frazione si perde Berenguer sulla sinistra, che poi ha tutto il tempo per rientrare e mirare. Da rivedere.
Djimsiti 5 - Prende in consegna Belotti ma il mismatch rischia di farlo andare fuori giri. Qualche volta viene sfilato dal centravanti granata.
Masiello 6 - Molto meglio dopo la brutta gara contro la SPAL. In un paio di occasioni mette la pezza, giocandosi l'uno contro due nella maniera migliore, tagliando la strada agli avversari.
Hateboer 4.5 - Disastroso sulle palle inattive: si perde completamente Bonifazi in occasione dello 0-1, cercando di anticipare sull'attaccante centrale, salvo poi essere scavalcato. Si fa un coast to coast e non centra per un Zapata solissimo. Sul 3-2 di Izzo non riesce a presidiare con solerzia la sua zona, lasciando solo il difensore.
De Roon 6 - Ha il compito di ringhiare sia su Baselli che su Rincon. Compito arduo soprattutto quando Gasperini gli toglie Pasalic, uno dei migliori fino a quel momento.
Pasalic 6,5 - Con il suo movimento spacca completamente la difesa del Torino, servendo poi a Zapata un grande assist, con il colombiano che scaraventa come un attaccante scafato (dal 63' Muriel 6 - Non ha lo spunto di una settimana fa contro la SPAL, ma impegna severamente Sirigu con una folgore).
Gosens 5 - Sulla sua fascia c'è un De Silvestri indiavolato, lui viene bucato più di una volta. Qualche volta riesce a fare il pendolo, ma molto meno rispetto al solito (dall'80' Arana s.v.).
Gomez 5,5 - Rispetto ai compagni di reparto è meno presente in zona gol, anche se si divora un'occasione colossale a inizio primo tempo (dal 67' Malinovskyi s.v.).
Ilicic 6 - Ispirato, sulla destra Aina ha molte difficoltà a contenerlo. Alle volte gigioneggia, poi però regala un corridoio a Zapata che è da cineteca. Nel secondo tempo ci prova più volte, ma senza convinzione.
Zapata 7 - Nei giorni del rientro del Tanque in Italia, lui ricorda di essere un corazziere. Due gol da attaccante di razza, ci va vicino in altre due occasioni nella stessa maniera, poi regala una perla a Muriel.

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 1 Settembre 2019 alle 22:48 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print