A margine della sconfitta interna contro l'Atalanta, il tecnico della Fiorentina Giuseppe Iachini è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Di seguito le sue dichiarazioni.

Come si analizza questa sconfitta?
"La partita era su binari equilibrati, poi c'è stato un calcio piazzato che sono stati bravi a sfruttare. Nelle singole situazioni non siamo stati fortunati, ma la squadra voleva fare una grande partita. Siamo rientrati in campo con lo spirito giusto, aggredendo alti e rischiando poco. Dopo il due a due c'era la sensazione di poterla vincere, poi c'è stato l'episodio del rigore. C'è rammarico, perché in quel momento la squadra era pronta e stavamo cercando di trovare il gol della vittoria".

Che Vlahovic ha ritrovato?
"Sta crescendo, anche l'anno scorso fece sei o sette gol importanti. Sapevamo avesse margini di grande crescita. Senza la preparazione estiva, essendo un giocatore di stazza, ha fatto qualche partita in meno all'inizio. Ma è cresciuto tanto, confidiamo molto in lui come in tutti gli attaccanti".

Cos'è successo sul primo gol subito?
"Con la prima linea dovevamo essere più alti, perché sapevamo che l'Atalanta veniva a presidiare quella zona. Questa disposizione ci ha dato tante soddisfazioni quest'anno, ma a volte può succedere. La prestazione dei ragazzi è stata in crescendo, questo deve essere lo spirito che dobbiamo mettere in campo".

Per salvarsi cosa conta in questo momento?
"Abbiamo finito lo scorso campionato con la miglior difesa. Dobbiamo ritrovare quella solidità che ci diede compattezza, equilibrio, e possibilità di segnare gol e tradurli in punti. Stiamo lavorando su questo, nel calcio devi far gol e non devi prenderlo. Su questo stiamo insistendo, perché abbiamo margini per migliorare".

Sezione: Interviste / Data: Lun 12 aprile 2021 alle 11:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print