Guardiola recupera in extremis un difensore. È questa la notizia del giorno della vigilia, con il City che non avrà solamente centrocampisti riadattati, bensì Otamendi al centro della retroguardia. No nuna sicurezza, almeno con i Citizens, perché l'argentino - costato 45 milioni di euro nel 2015 - non ha mai convinto appieno: nelle ultime settimane, insieme a John Stones, è stato criticato dopo la sconfitta contro il Norwich di Teemu Pukki.

GRANDE POTENZA DI FUOCO - Ci sarà Fernandinho come ipotetico Mascherano - utilizzato nello stesso ruolo che fu dello Jefecito al Barcellona - mentre davanti alla difesa graviterà Rodri. Poi solo centrocampisti offensivi: da destra a sinistra Mahrez, de Bruyne, Silva e Sterling, in una batteria di trequartisti che farebbe le fortune di chiunque.

BALLOTTAGGIO AGUERO-GABRIEL JESUS - Nella conferenza prima della vigilia, Guardiola ha più volte spiegato come l'argentino sia imprendibile negli spazi stretti, impareggiabile. Con un'Atalanta che solitamente concede molto campo, anche il brasiliano potrebbe essere un fattore, dando riposo al Kun. Al momento, però, è più semplice che ci sia il genero di Maradona, al centro dell'attacco.

Probabile formazione (4-1-4-1)
Ederson; Cancelo, Fernandinho, Otamendi, Mendy; Rodri; Mahrez, de Bruyne, Silva, Sterling; Aguero.

Sezione: L'avversario / Data: Lun 21 Ottobre 2019 alle 18:00 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print