Il tecnico del Crotone Serse Cosmi è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il match contro l'Atalanta. "Affrontare l'Atalanta credo sia complicatissimo, ogni volta ho detto che una sola squadra riesce a dominare l'avversario. Difficilmente gli altri hanno questo strapotere come hanno fatto negli ultimi anni anche in Europa. Oggi ho capito ancor più da vicino le qualità di questo gruppo, hanno una capacità di recuperare palla che ci può stare, ma anche quella di giocare quindi i gesti tecnici. Muriel e Ilicic li ho allenati, ma li ho trovati anche migliorati. Nel primo tempo siamo stati dentro la partita, abbiamo affrontato questa partita senza 7 giocatori. Stiamo parlando di calciatori fondamentali per questa squadra. Il mio avvio non è stato quello che doveva essere, ma ci può stare".

Si è arrabbiato per la prestazione?
"Sì, iniziare e prendere due gol evitabilissimi ti crea problemi. Poi la squadra si è piegata, poi da fuori è facile stimolare, ma ci sono squadre che poi non hanno pietà. Devi rimanere dentro la gara evitando il più possibile, in un momento abbiamo abbandonato la partita poi ci siamo trascinati fino alla fine".

L'emergenza infortuni.
"Devo cercare di recuperare più giocatori il prima possibile, ci sono giocatori fondamentali per questo organico. Poi di mettersi in testa che non è finita, il calcio ti dà le possibilità ma tu devi affrontarle in maniera concreta. Oggi è stato un test che mi ha dato dellle indicazioni. Ci sono delle situazioni che non sono per niente riproponibili".

Sezione: Altre news / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 23:26 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print