Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport ha parlato l'ex trequartista dell'Atalanta Domenico 'Mimmo' Morfeo, uno dei tanti talenti lanciati da Mino Favini: "A Bergamo ci si sente a casa, non c'è alcuna pressione: i tifosi non pretendono lo Scudetto o comunque certi risultati. Per i giocatori l'entusiasmo della piazza è fondamentale, chi se ne va fatica proprio perché non trova un ambiente così. Favini? Un padre per tutti, una persona rara. Spero di vedere qualcun altro di quel calibro nel calcio, anche se fose sarà impossibile. Kulusevski? È forte, in A ci sta alla grande. È l'ultima scoperta in casa Atalanta, ma presto si parlerà di altri nomi...".

Sezione: Altre news / Data: Lun 18 Novembre 2019 alle 19:00
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print