All’indomani della partita di Champions contro il Real Madrid, il sindaco orobico Giorgio Gori bacchetta i circa tremila tifosi dell’Atalanta che si sono radunati fuori dallo stadio. Secondo quanto riferito stamane sull'edizione cartacea de L'Eco di Bergamo, al vaglio della questura ci sono le immagini delle telecamere, quelle della Scientifica e quelle della videosorveglianza. 

IL QUESTORE: «PER FORTUNA NON C'ERA LA TIFOSERIA OSPITE» 
"A noi non era arrivata ovviamente alcuna richiesta di raduno da parte di nessuno - precisa il questore Maurizio Auriemma al quotidiano bergamasco -. Per fortuna non erano presenti tifoserie avversarie, visto che gli spagnoli non hanno potuto raggiungere Bergamo, si è così evitato il pericolo di scontri. Dopo quanto accaduto proprio Bergamo, un evento del genere non era opportuno".

L'IRA DEL SINDACO GORI - "Capisco il tifo, ma assembrarsi a migliaia è semplicemente da irresponsabili - dice Gori a L'Eco di Bergamo -, rivedendo certe immagini non ho potuto non pensare ad Atalanta-Valencia di un anno fa, con ciò che ha comportato. Non c'è Real Madrid che tenga. La stessa Atalanta aveva chiesto di rimanere a casa. A questo punto spero che ci siano delle sanzioni, l'unico modo forse per far rispettare le regole".

CACCIA AGLI ORGANIZZATORI - ll raduno non è stato scaturito da una vera e propria organizzazione dei canali ufficiali della Curva, bensì al tam tam mediatico social, whatsapp. Impensabile vengano sanzionati tutti i partecipanti, si stanno comunque cercando gli ideatori e di identificare chi ha acceso fumogeni e botti artificiali, vietati in occasioni simili. 

Bergamo 24/02/2021 - Champions League / Atalanta-Real Madrid / foto Image Sport
nella foto: tifosi Atalanta
Bergamo 24/02/2021 - Champions League / Atalanta-Real Madrid / foto Image Sport nella foto: tifosi Atalanta © foto di Image Sport
Sezione: Altre news / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 22:20
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print