Tempo di sosta, in Serie A. E dopo la classifica, pubblicata ieri, riguardante i migliori 50 giocatori del campionato italiano, TMW ha scelto di analizzare nel dettaglio le situazioni delle singole squadre. Una lettura approfondita che pone l'obiettivo sui migliori e sui peggiori delle 20 di Serie A partendo da una variabile ben precisa: l'aver giocato almeno 3 partite in stagione. E le sorprese, così come le attese conferme, ovviamente non mancano...

I MIGLIORI - In cima alla graduatoria delle medie voto dei giocatori dell'Atalanta c'è una delle principali certezze di mister Gasperini: Duvan Zapata (media voto 6,86), a 28 anni, ha deciso di fare l'ultimo e definitivo salto di qualità dopo la straordinaria stagione scorsa. Il colombiano non ha affatto risentito dell'arrivo del connazionale Muriel, proseguendo sulla strada tracciata e percorsa nello scorso campionato. E dopo 7 presenze e 514 minuti giocati il bomber cafeteros ha già un bottino personale invidiabile: 6 gol e 3 assist. Alle sue spalle ecco Pierluigi Gollini (6,5): in Inghilterra una posizione del genere sarebbe probabilmente impensabile, visto che nel giudizio sui portieri ci si affida spesso e volentieri ai clean sheet (solo contro la Roma ha mantenuto la porta inviolata). Ma nonostante i 9 gol subiti nelle 6 partite giocate il numero 1 orobico ha salvato spesso e volentieri il risultato, meritandosi titoli dei giornali e voti da altissimo profilo. Con loro, inevitabile, la presenza di Alejandro Gomez (6,5): il Papu è guida tecnica e morale della Dea formato Champions e il suo apporto alla causa va ben oltre i 3 gol e 3 assist nelle 7 partite giocate.
Menzione d'onore anche per Robin Gosens e Luis Muriel, entrambi con una media che differisce dalle ultime due posizioni del podio solo per qualche decimale.

I PEGGIORI - Se l'attacco funziona alla grande, la difesa è la nota stonata di casa Atalanta. I 10 gol subiti sono tanti per la terza forza del campionato, per capirlo meglio basti pensare che squadre con classifiche peggiori come Brescia, Udinese e Bologna ne hanno subiti meno. In termini statistici, il peggiore della rosa atalantina è José Palomino (media voto 5,63), uno che nelle 4 presenze stagionali non ha propriamente entusiasmato. Con lui anche Berat Djimsiti (5,83) e, al terzultimo posto a pari merito, Andrea Masiello e Hans Hateboer (5,90). Per tutti gli altri giocatori della rosa, medie voto maggiori o uguali al 6.

A margine dell'articolo la classifica completa delle medie voto dell'Atalanta dopo le prime 7 giornate.

Media voto graphics
(Tutto Mercato Web) Media voto graphics
Sezione: Altre news / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 19:00 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print