Cinque a zero al Milan, uguale al Parma. Dieci gol fatti dopo la batosta di Bologna, più teorica e retorica che non reale: perché il 2-1 del Dall'Ara poteva aprire discorsi singolari, perdendo il contatto con la zona Champions e la realtà. L'Atalanta che si regala una doppia manita è più forte che mai, pur se la classifica - attualmente - non lo dice. Gasperini racconta che "la Coppa ha migliorato tecnicamente i giocatori", e in effetti l'idea è che, anche sotto pressione, qualcuno riesca a fare cose che prima non avrebbe fatto. O almeno non con la stessa continuità e naturalezza. Ilicic in primis, al di là dei gol a risultato acquisito. Ma anche Gosens, per dirne un altro, oppure Palomino, tanto concentrato oggi quanto volubile nel 2019 in più di una situazione.

COM'È POSSIBILE MIGLIORARE QUEST'ATALANTA? È difficile, anche perché Artem Malinovskyi, probabilmente uno dei migliori giocatori acquistati da sempre, fa fatica a entrare nelle rotazioni degli undici. Quindi i profili sono quelli importanti, da Caldara - perché nato a Bergamo e cresciuto nell'Atalanta, fino a diventarne leader del pacchetto arretrato - a quello di Dani Olmo: curiosità, per lo spagnolo c'è stato un incontro a Zagabria fra i dirigenti nerazzurri e la Dinamo, dopo un summit con l'agente. Il problema è di opportunità: lo spagnolo vuole una big, vuole tornare a casa al Barcellona. Altrimenti sarebbe stato il primo obiettivo, al netto della valutazione da 25 milioni complessiva.

PERÒ ANDRANNO VIA KJAER, ARANA, IBANEZ E BARROW - Il problema semmai è in prospettiva. Gasperini ha detto anche che "sono pochi e mi va bene così". Ma sono parole in completa antitesi, perché erano pochi prima e saranno ancora meno dopo la prossima settimana, con le varie cessioni che sono già sul banco. Kjaer fra Milan e Sampdoria, Arana che non è mai tornato, Ibanez verso un prestito (Bologna?) e Barrow che verrà ceduto. L'unica possibilità è quella di arrivare a calciatori già pronti. Di alto, altissimo livello.

Sezione: Calciomercato / Data: Mar 07 gennaio 2020 alle 21:00 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print