Per festeggiare la qualificazione in Champions e più in generale la strepitosa stagione, l'Atalanta di mister Gasperini ha scelto di farsi un regalo sul mercato. La necessità era quella di aggiungere un rinforzo offensivo per avere le giuste rotazioni nell'ottica del triplo impegno stagionale e il mirino si è posato su Luis Muriel, talento colombiano reduce da 6 mesi discreti in maglia Fiorentina che ora ha tutta l'intenzione di convincere la Dea a puntarci più a lungo di una singola stagione.

Come è arrivato - Una volta capito che la Fiorentina non avrebbe esercitato il diritto di riscatto pattuito col Siviglia, gli uomini mercato bergamaschi si sono attivati concretamente per chiudere in tempi rapidi la trattativa col club andaluso. E così è stato, complice il comune interesse di tutte le parti in causa. La Dea voleva aggiungere qualità alla batteria di attaccanti del Gasp, il Siviglia liberarsi si un giocatore che al Sanchez-Pizjuan non ha mai entusiasmato e lo stesso Muriel trovare una soluzione che ne potesse esaltare le qualità.

Come è andato - Un inizio folgorante, proprio come successo in tante altre esperienze in carriera. Ultima quella alla Fiorentina. E infatti nelle prime 3 gare stagionali di campionato sono arrivati 3 gol che di fatto hanno portato 6 punti. Poi un rallentamento, anche a causa di qualche acciacco fisico. Nell'ultima gara col Lecce è roentrato in squadra e dopo la sosta il colombiano è atteso al definitivo salto di qualità.

Costo: 15 milioni
Presenze: 6
Minuti: 202
Gol: 3
Assist: /
Età: 28
Media voto TMW: 6,5

Sezione: Calciomercato / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 17:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print