Bologna indigesta. 2 punti letteralmente buttati dalla banda del Gasp, che ha anticipato le vacanze di 45 minuti rovinandosi il Natale.

Partita dai due volti: Primo tempo giocato sul velluto, con ottime incursioni e fraseggi e seconda rete di Muriel di ottima fattura. Mancava solo la ciliegina di una terza rete per mettere in ghiaccio il match e invece... La seconda frazione inizia con un cambio shock, fuori Ilicic dentro Miranchuk, chiaro segnale che Gasperini dava per acquisita la vittoria, essendo lo sloveno ancora in buone condizioni e occasione propizia per dare minutaggio al russo.

Ma il grande acquisto del mercato estivo ha clamorosamente toppato il match, limitandosi al compitino e nascondendosi dal fulcro della partita.

Il Bologna non essendo più costantemente sotto pressione ha guadagnato metri e coraggio, accorciando le distanze e alimentando dubbi tra le menti dei nerazzurri, che di lì a poco han dovuto masticare l’amarezza di un pareggio beffardo, ma si può dire meritato tenendo conto della differenza di valori in campo.

Adesso arriva una sosta terapeutica, per ricaricare le energie fisiche e mentali e cominciando a programmare un 2021 che sarà ricco di appuntamenti.

Sarà fondamentale accontentare Gasperini con acquisti mirati e cessioni necessarie, per evitare confusione e perdite di tempo per la crescita costante del progetto tecnico atalantino.

Gasperini in Conferenza Stampa
Sezione: Copertina / Data: Gio 24 dicembre 2020 alle 10:00
Autore: Mister 'X'
Vedi letture
Print