La sinfonia di Josip si abbatte sulla strega e lancia la Dea al settimo risultato utile consecutivo. Partita che per certi versi poteva ricordare l’amara trasferta bolognese e che invece grazie alle perle dello sloveno, tenuto in campo per quasi tutta la partita, proietta la banda del Gasp in piena zona Champions.

Nel primo tempo dominio territoriale pressoché totale. La singola rete realizzata pareva esser l’unica nota stonata, tenendo aggrappati i sanniti alla partita. Eh infatti nella ripresa, dopo un’altra occasionissima sprecata da Toloi, ecco il guizzo campano che non ti aspetti e che porta a compimento un pareggio insperato su una dormita difensiva, in cui anche Gollini non è parso irreprensibile.

Da lì, gli incubi potevano addentrarsi nella mente dei bergamaschi, ma la squadra di Gasperini, mantenendo la lucidità e affidandosi ai cambi (bene Malinovskyi) e rimettendo lo sloveno nella sua posizione naturale, han permesso alla squadra di spingere sull’acceleratore e chiudere la partita in men che non si dica. Il doppio assist di Ilicic in tre minuti per le segnature di Toloi e Zapata han permesso un finale di match in discesa.

Non ci dimentichiamo del gioiello conclusivo di Muriel, entrato dalla panca e puntualmente a segno con un destro a giro da applausi. In settimana si tornerà a concentrarsi sulla Coppa Italia e vedremo dalle scelte di formazione, se questa competizione è realmente nei piani di allenatore e società o verrà sacrificata come l’anno scorso dalle incombenze di campionato, che concluderà il girone d’andata nel big match di San Siro del 23 gennaio contro l’attuale capolista Milan.

Sezione: Copertina / Data: Dom 10 gennaio 2021 alle 01:45
Autore: Mister 'X'
Vedi letture
Print