Il countdown è finito. Il campionato dell'Atalanta di Gian Piero Gasperini riparte dallo stadio Olimpico - Grande Torino: tra tante incertezze e molti dubbi il tecnico di Grugliasco ripartirà dai pochi punti fermi: ovvero il 3-4-1-2 - modulo diventato un marchio di fabbrica nella gestione nerazzurra - e Mario Pasalic. Il croato deve ritrovarsi dopo qualche prestazione al di sotto delle aspettative, ma ormai la stagione è stata resettata e si ripartirà con l'intenzione di fare bene sin da subito, evitando quelle partenze a rilento tipiche della Dea.

SUPERMARIO PASALIC - Il fattore determinante nella sfida con il Torino può essere proprio il ruolo che occuperà il centrocampista croato. Schierato in mediana perde di pericolosità, ma con l'assenza di Josip Ilicic Gasperini può optare per un cambio interessante, già provato nelle ultime gare di campionato: Papu Gomez come seconda punta - ovviamente l'argentino sarà libero di muoversi come vuole - con Zapata al centro dell'attacco e Pasalic pronto ad inserirsi senza palla in area di rigore. Serve maggior vigore rispetto le ultime gare, ma Supermario può fare la differenza soprattutto in zona gol.

FANTA'PAPU' - Il modulo, si sa, regge le fondamenta di questa squadra e ormai gli interpreti si trovano a memoria, grazie anche alla qualità del Papu Gomez. Sarà davvero interessante capire come giocherà il numero 10 in questa stagione, il ruolo da centrocampista lo interpreta nel migliore dei modi soprattutto in fase d'impostazione. Fino a che non ci sarà il ritorno di Ilicic difficilmente lo vedremo come perno centrale, almeno nello schieramento iniziale. Vicino alla porta rimane pericoloso, ma oltre le certezze Gasperini deve anche cambiare le carte in tavola per poter dare nuova linfa vitale a una squadra che vuole nuovamente riconfermarsi.

Sezione: Zingonia / Data: Ven 25 settembre 2020 alle 09:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print