È il Liverpool il club più efficiente d'Europa. Lo riporta il CIES, che nel suo consueto approfondimento settimanale ha studiato il rapporto tra i punti conquistati e gli expected points, ovvero i punti che sarebbe lecito attendersi da una squadra in relazione a diversi fattori statistici (per esempio: possesso palla, numero e distanza dei tiri fatti e subiti, occasioni costruite nel corso della partita). Il tasso di conversione degli uni rispetto agli altri è considerato il miglior parametro per valutare l'efficienza in classifica di una squadra. E i Reds, appunto, brillano: 2,91 punti ottenuti in media a partita, a fronte dei 2,25 xP. In pratica, i ragazzi di Klopp ottengono 0,66 punti a partita in più rispetto a quanto sarebbe "normale": è il miglior risultato per un club di uno dei primi cinque campionati d'Europa.

Juventus seconda. Dietro i vincitori dell'ultima Champions, c'è la squadra di Maurizio Sarri, ovviamente la migliore della Serie A da questo punto di vista: 2,55 punti medi a partita, contro 1,91 xP. Completa il podio, a livello continentale, il Rennes (1,8 punti in media a fonte di 1,22 xP). Per quanto riguarda il nostro massimo campionato, al secondo posto dietro i bianconeri ci sono il Cagliari (1,5 punti ottenuti a partita contro 0,96 xP) e il Parma (1,4 punti in media a fronte di 0,94 xP).

La peggior squadra? Un po' a sorpresa, l'Atalanta, che va benissimo ma potrebbe fare ancora di più: 1,75 punti ottenuti a partita, contro 2,46 xP (-0,71). A quel punto sarebbe una Dea davvero da scudetto.

Db Napoli 26/01/2020 - campionato di calcio serie A / Napoli-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Maurizio Sarri
Db Napoli 26/01/2020 - campionato di calcio serie A / Napoli-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Maurizio Sarri © foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sezione: Altre news / Data: Lun 27 gennaio 2020 alle 21:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print