L'ex attaccante Marco Nappi, oggi allenatore della squadra giovanile del Beijing U17 in Cina, si è collegato in diretta con Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio condotta da Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini. Iniziando da una rivelazione": "Il 4 ottobre ho preso il Covid".

Com'è stato?
"Un paio di giorni di febbre, poi dolori alle ossa e dopo cinque-sei giorni, nonostante un naso importante come il mio, non sentivo più nessuno odore. Ho messo cipolla, aglio, dentifricio... Mi è durata dieci giorni questa cosa, ma sono stato comunque fortunato per non aver avuto grossi problemi. Me la sono cavata bene".

Perché l'Atalanta segna un po' meno?
"Per me in Italia cominciano ad essere un po' come la Juventus... Penso che la Champions stia togliendo loro un po' di energia, anche mentale, e oggi chi li affronta va contro una squadra top. Sicuramente ne verranno fuori, secondo me stanno pensando solamente a passare il turno di Champions, una cosa molto importante sia sul prestigio".

Come ricorda Maradona?
"Ricordo che a Perugia, nel parcheggio del Curi, lo incontrai nel parcheggio con Landucci. Ho una foto con lui che si scaldava proprio lì. Provate a dirlo oggi a un giocatore normale, prima della partita, che deve andare a scaldarsi nel parcheggio. Figuriamoci... Diego l'ha fatto, e ad Acerra ha giocato persino sulla terra battuta. Oggi serve l'erba tagliata a filo... Diego era il numero uno per distacco".


TMW RADIO
Sezione: Altre news / Data: Gio 03 dicembre 2020 alle 07:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print