Il Napoli domina nel primo tempo contro l'Atalanta, senza trovare grande resistenza negli avversari. Il 3-0 è quindi legittimo, a tratti stretto per gli azzurri, che hanno tirato in porta davvero moltissimo.

Il Napoli fa capire subito qual è l'intenzione di giornata, pressando molto alto e trovando le geometrie per arrivare sistematicamente al tiro. Per l'Atalanta non c'è grande animo, al netto di un paio di fiammate. Gomez da lontanissimo va a un soffio dal gol, con un sinistro che Ospina battezza fuori e che, di fatto, esce di pochissimo. Il rischio scuote ulteriormente il Napoli che va in vantaggio con una giocata di Politano sulla destra che pesca Di Lorenzo: il cross è deviato da Sportiello, che mette fuori causa Osimhen ma trova comunque Lozano per l'1-0.

Subito dopo c'è un altro errore difensivo dell'Atalanta, con due calciatori che si ostacolano a metà campo, dando la possibilità ancora a Lozano di stoppare il pallone, guardare sull'angolo lontano e mirare dove Sportiello non può proprio arrivare. Infine è Politano a mettersi in proprio con un sinistro diabolico, dalla distanza, che pesca il jolly a pochi centimetri dal palo. Il 3-0 è legittimato anche dalle azioni successive, con Osimhen sempre spina nel fianco, mentre Politano continua a mettere in difficoltà Gosens. A tre dalla fine viene calato anche il poker: Osimhen stoppa il pallone sul solito errore della retroguardia, il nigeriano calcia dalla distanza e Sportiello scivola: 4-0 e notte fonda.

Sezione: Altre news / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 15:48 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print