Aurelio De Laurentiis ha deciso di adottare la linea dura nei confronti di chi si è ammutinato il 5 novembre, rifiutando di tornare in ritiro dopo la partita contro Salisburgo. Entro lunedì prossimo, termine ultimo per inviare la raccomandata con l'avviso della multa, i giocatori verranno raggiunti dall'ammenda che varierà dal 25 al 50% dello stipendio lordo mensile. Nei giorni successivi all'accaduto la squadra aveva provato a chiedere scusa inviando segnali di pace, ma il presidente è irremovibile e non farà marcia indietro. Se da una parte in molti sostengono che questa decisione potrebbe aumentare il caos all'interno dello spogliatoio, il club pensa che possa essere il modo di tirare una riga, cancellare ciò che è successo e ripartire tutti compatti. Solo il campo dirà chi ha ragione. A riportarlo è Il Corriere della Sera.

Sezione: Altre news / Data: Ven 22 Novembre 2019 alle 15:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print