L'Atalanta che umilia il Milan si prende la scena nel 17° turno di Serie A con ben 6/11 nella squadra ideale. Alle restanti squadre solo le briciole, con due giocatori per la Roma, travolgente a Firenze e un giocatore per Brescia, Udinese e Inter. Questo il 4-3-3 dell'ultima giornata:

JESSE JORONEN
Parma-Brescia 1-1

Sempre attento, in particolare su Gervinho e Kulusevski, è il migliore dei suoi insieme a Balotelli. Nulla può sullo stacco imperioso di Grassi.

TIMOTHY CASTAGNE
Atalanta-Milan 5-0

Propulsione continua sulla propria fascia, ma con un occhio anche a quello che succede dietro. Potrebbe segnare due gol, ma è una spina nel fianco.

JOSE LUIS PALOMINO
Atalanta-Milan 5-0

Sporco, brutto e cattivo. Sarebbero pessime caratteristiche se non parlassimo di un difensore centrale: tiene gli occhi sul pallone e lo recupera spesso, con le buone o senza.

CHRIS SMALLING
Fiorentina-Roma 1-4

Giganteggia per tutto il primo tempo ma non risulta molto vispo nell'unica azione che conta, ovvero quella che porta al gol di Badelj. Per il resto della partita sbaglia pochissimo e si conferma uno dei migliori acquisti estivi.

ROBIN GOSENS
Atalanta-Milan 5-0

Punta Conti praticamente tutto il primo tempo, trovando spesso il fondo. Fondamentale nel gol del 2-0.

SEKO FOFANA
Udinese-Cagliari 2-1

Suo il passaggio per De Paul in occasione del gol dell'1-0, sua la rete della vittoria dopo il pareggio di Joao Pedro. Partita da incorniciare per il centrocampista che ha anche vestito la fascia da capitano. Migliore in campo.

MARIO PASALIC
Atalanta-Milan 5-0

Continua nella sua crescita, esponenziale, da mezz'ala a tutto campo. Si trova a rompere il gioco e poi, subito dopo, a dare profondità all'azione. Il due a zero mette una pietra tombale sul match, poi regala anche l'assist per il 3-0.

NICOLO ZANIOLO
Fiorentina-Roma 1-4
Mette lo zampino sia nel primo gol, con un assist perfetto, che nel secondo visto che è lui a prendere la punizione trasformata da Kolarov. Nella ripresa si fa mezzo campo e si toglie un bel sassolino segnando nello stadio che gli è stato negato da ragazzino.

JOSIP ILICIC
Atalanta-Milan 5-0

Ondeggia, caracolla, alle volte è indisponente perché tocca il pallone troppe volte. Ma quando punta l'avversario il rischio è sempre dietro l'angolo. Nel secondo tempo ne fa due in pochi minuti, prima con il destro e poi con il sinistro: quasi straripante.

ROMELU LUKAKU
Inter-Genoa 4-0

È dottor Jekill e mr Hyde, un po' come nel romanzo di Stevenson. Fa gol con un bel colpo di testa, regala a Gagliardini il 2-0, poi però si perde quando deve segnare quasi a porta vuota. Regala il pallone del 3-0 a Esposito, invece di calciare il rigore, firma la doppietta con una saetta all'incrocio.

ALEJANDRO GOMEZ
Atalanta-Milan 5-0

Punta Conti praticamente tutto il primo tempo, trovando spesso il fondo. Fondamentale nel gol del 2-0.

Sezione: Serie A / Data: Mar 24 dicembre 2019 alle 16:30 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print