Come annunciato nei giorni scorsi, è partita ieri la vaccinazione per gli azzurri della nazionale di calcio in vista dei campionati Europei che per l'Italia inizieranno a metà giugno proprio a Roma: 28 il totale dei vaccinati tra Roma e Milano (11 a Roma e 17 a Milano). Secondo quanto da noi raccolto, la dose di vaccino somministrato allo Spallanzani è il Pfizer, che esige il richiamo tra tre settimane. Motivo per cui i calciatori della Roma, Spinazzola escluso, che dovranno essere in campo tra tre giorni per la sfida al Manchester United non si sono sottoposti all'iniezione e probabilmente non faranno in tempo ad essere vaccinati. Nessun problema comunque, essendo la vaccinazione pre-Europeo totalmente su base volontaria. I vaccinati "romani" sono Lazzari, Acerbi, Immobile, Biraghi, Castrovilli, Insigne, Meret, Di Lorenzo, Politano, Scamacca e appunto Spinazzola.

La FIGC ha deciso che non renderà noti i nomi di tutti i calciatori vaccinati. Anche perché non tutti i calciatori che prenderanno parte al ritiro verranno vaccinati: c'è chi - come El Shaarawy, Cragno, Sirigu o Belotti - ha infatti contratto il virus in questo 2021 e quindi prima farà il test sierologico e poi solo dopo il vaccino. Questo il commento di Immobile poco dopo l'iniezione: “A nome di tutti i giocatori ringraziamo lo staff sanitario per come ci hanno accolto. Siamo rimasti stupiti e vogliamo essere un esempio, speriamo che presto tutti potranno vaccinarsi. Un grazie al Governo e alla FIGC per questa opportunità”.

Sezione: Altre news / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 00:41
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print