Le polemiche non finiscono mai, soprattutto quando il mondo del pallone incontra l'argomento nazionali. Gli impegni di novembre - vista la pandemia e la situazione generale in Italia e nel mondo - sono stati etichettati come superflui dalla maggior parte degli addetti ai lavori e non: alla fine i match di qualificazione e la Uefa Nations League sono andati comunque avanti come se nulla fosse. I dati sui minutaggi fanno però riflettere, soprattutto in casa Atalanta e alla voce Alejandro 'Papu' Gomez: l'attaccante argentino è uno degli insostituibili in casa nerazzurra, ma nelle ultime quattro gare in nazionale ha giocato soltanto cinque minuti complessivi contro il Perù. L'onore di indossare la camiseta albiceleste non va messo in discussione, ma due viaggi andata e ritorno intercontinentali - considerando anche gli impegni col club - possono pesare come un macigno sulle spalle del numero 10.

POCHI MINUTI, MA TANTE ORE DI VOLO - Difficile schierarsi nell'eterna lotta tra nazionali e squadre, con impegni che continuano ad aumentare soprattutto in un momento complesso come quello attuale. I dati però sono chiarissimi: su 360 minuti più recupero a disposizione, Scaloni ha messo in campo il Papu Gomez soltanto pochissimi minuti e col risultato già acquisito. Difficile utilizzare tutti, ma a ogni modo servirebbe un po' di buon senso da entrambe le parti, per evitare viaggi lunghi e sfiancanti per chiunque, indipendentemente dai giudizi popolari che affermano il contrario. La nazionale rimane motivo di orgoglio, tuttavia gli impegni iniziano ad essere davvero troppi.

PUNTO FERMO - Lo stesso Gasperini ha analizzato la situazione durante la prima convocazione dell'argentino, dando anche un suggerimento al ct sudamericano: Gomez viene visto poco come centrocampista, un ruolo che potrebbe far comodo alla nazionale, ma anche allo stesso tecnico orobico. Per il momento però El Diez è indispensabile soltanto in serie A, dove i dati chiariscono ancor di più il suo peso all'interno della società bergamasca. Spiccioli di partita in nazionale, 738 minuti e 10 presenze tra campionato e Champions League, con 5 gol e 3 assist. Interpretazioni o scelte, i numeri non mentono quasi mai.

Sezione: Altre news / Data: Ven 20 novembre 2020 alle 00:00 / Fonte: Patrick Iannarelli
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print